Venerdì, 22 Gennaio 2021
stampa
Dimensione testo

Cultura

Home Video Cultura Nuovo disco e cover, a Palermo ci sono gli Amegana - Video

Nuovo disco e cover, a Palermo ci sono gli Amegana - Video

PALERMO
Da vedere
Alla galleria XXS (via XX settembre 13), “Palermo. Polaroid Art” di Anna Fici, una mostra su Palermo e i suoi dintorni raccolta in 22 polaroid in originale, lavorate a mano in fase di sviluppo; e di 11 stampe fine art con il marchio Digigraphie. Un lavoro fotografico che, come tutti i lavori realizzati con le tecniche di manipolazione delle Polaroid, mette insieme arti e linguaggi differenti: la fotografia dello scatto di partenza, le tecniche di incisione con cui l’artista ha scolpito l’emulsione polaroid nella fase del suo sviluppo, il gusto pittorico complessivo che ha guidato la realizzazione delle opere. Purtroppo da alcuni anni le pellicole Polaroid non vengono più prodotte e le opere realizzate prima della loro scomparsa sono uniche perché il procedimento non è più realizzabile. Fino al 17 maggio.
-
Quarta ed ultima tappa della mostra itinerante “Photo Review of human rights”, da Moltivolti (via Giuseppe Mario Puglia 21). La collettiva raccoglie gli scatti di giovani fotografi che rappresentano gli articoli della Dichiarazione universale dei Diritti umani. Le foto sono state inviate al concorso “Young-photoreporter of the Human Rights”, nell' ambito del progetto Young Citizens. A vincere il premio della giuria è stato Marco Contento con “Nero”, foto simbolo dell'articolo 25.1 della Dichiarazione: “Ogni individuo ha il diritto ad un tenore di vita sufficiente a garantire il benessere proprio e della sua famiglia…”. Il premio del pubblico è andato ad Elena Lentini con “Normalità nell'indifferenza”. La mostra, allestita da Federica Favarotta, sarà aperta fino al 4 maggio, dalle 9 alle 24.
-
Al museo di Villa Cattolica, a Bagheria, è in corso la grande mostra “Guttuso – ritratti e autoritratti”, a cura di Dora Favatella Lo Cascio e Fabio Carapezza Guttuso, terzo degli appuntamenti degli “Itinerari Guttusiani”. Oltre 70 tra ritratti e autoritratti del grande artista bagherese, a partire dal ritratto “Gioacchino Guttuso Agrimensore”, olio su tela che rappresenta il padre di Guttuso, per poi passare ad una carrellata di volti, noti e meno noti, che raccontano sodalizi, amicizie, amori, passioni e sullo sfondo, l’estrema sicilianità dell’artista. Da Moravia a Neruda, dai genitori ai colleghi pittori. Fino al 21 giugno 2015, tutti i giorni dal martedì alla domenica, dalle 10 alle 19. Biglietti: 5/4/2 euro. Info: 091943609.
-
Al teatro Garibaldi è possibile visitare la mostra “Il luogo esatto. 100 anni di Tedeusz Kantor” . ci saranno in mostra opere di Simona D’Amico, Philippe Berson, Cesare Inzerillo, Simone Mannino a cura di Marcello Faletra. C’è tempo fino al 3 maggio. Locali aperti dal lunedì al sabato dalle 17 alle 19,30. Sabato è necessario fissare appuntamento.
-
Concepito per innescare dei meccanismi virtuosi tra artisti e non addetti ai lavori, alla ricerca di un contatto diretto con i fruitori, lontano da musei e dalle gallerie. L’arte esce dai luoghi consacrati per diventare una risorsa a portata di tutti, non più materia in mano di una élite. Ha questo rivoluzionario obiettivo la mostra di pittura “Ventodarte” di Kino Mistral, artista di origini milanesi, tanto amato anche in Sicilia.Ideazione Gigliola Beniamino Magistrelli. In vetrina venti tele, che avranno come casa gli spazi del centro commerciale Conca D’Oro di via Lanza di Scalea, a Palermo. La mostra sarà visitabile sino al 3 maggio.
-
La Via Crucis, o “via della croce”, è un rito che propone una riflessione sul percorso doloroso di Gesù Cristo che si avvia alla crocifissione sul Golgota. Durante la Settimana Santa i cristiani pregano di fronte a quattordici immagini, dette “stazioni” della passione di Cristo. Le opere di Fernando Botero raccolte per l’esposizione “VIA CRUCIS la pasión de Cristo” rappresentano una svolta nella carriera dell’artista, senza per questo mettere in ombra il tratto originale e peculiare del linguaggio che lo ha reso famoso. E’ possibile ammirare la mostra al Complesso Monumentale Palazzo Reale, Cappella Palatina fino al 21 giugno. Da lunedì al sabato dalle ore 8.15 alle ore 17.40 (ultimo biglietto ore 17.00). Domenica e festivi dalle ore 8.15 alle ore 13.00 (ultimo biglietto ore 12.15).
-
NOVE è il titolo di un ampio progetto - promosso dall’Assessorato Beni Culturali e Identità Siciliana e realizzato dal Museo Regionale d'Arte Contemporanea Palazzo Belmonte Riso, dalla Galleria d’Arte Moderna di Palermo e dall’Associazione Ars Mediterranea, in collaborazione con la RizzutoGallery - che ha al centro il lavoro del fotografoDavide Bramante e costituisce un momento significativo nella sua prolifica e cosmopolita carriera. Bramante realizza le sue opere fotografiche con la tecnica della esposizione multipla in fase di ripresa, risultato di più scatti (da quattro a nove) sulla stessa porzione di pellicola, caratteristica distintiva unica che ha assicurato a Bramante un posto più che meritato nella fotografia d’arte. Ne risultanovisioni simultanee di grandi città, porzioni assemblate dei suoi tanti viaggi e dei suoi pensieri, opere d’arte suggestive e seducenti dove i luoghi più rappresentativi di ogni città riescono a convivere diventando interpretazioni dello spirito collettivo. La sovrapposizione è una delle tecniche più affascinanti della fotografia ma usata molto di più nel cinema. Bramante la usa per uscire, andare in giro per il mondo e catturare immagini, e invece che ricondurle a un reportage documentario, lo fa diventare un’opera a parte, un altro mondo.La mostra è visitabile fino al 3 maggio al Riso, al 17 maggio alla Gam.
-
Apertura stasera fino alle 21 (orario continuato dalle 8,15) per la “Via Crucis. La pasión de Cristo” di Fernando Botero ospitata nelle Sale Duca di Montalto di Palazzo Reale. La mostra, organizzata dall’Ars e dalla Fondazione Federico II, raccoglie 27 opere e altrettanti disegni dell’artista colombiano che rilegge la Via Crucis tradizionale, ma alla sua maniera, calando il percorso agiografico in una contemporaneità di impatto. Fino al 21 giugno. Poi, riprendendo il suo iter, la mostra sarà aperta dal lunedì al giovedì dalle 8,15 alle 17,40; week end e festivi fino alle 21. I biglietti: mostra e Cappella Palatina 10 euro. Mostra, Cappella e appartamenti reali 12 euro. Solo mostra: 6/3 euro.www.boteroapalermo.it.
-
Invasioni fotografiche nel centro storico di Gangi, oggi, per il contest di due iniziative rivolte a fotoamatori e professionisti. Alle 9 in piazza San Paolo prenderà il via il primo Urban Trekking (Invasioni digitali), nuovo modo di conoscere e far conoscere arte, storia e cultura attraverso gli scatti della macchina fotografica; durante l'intera giornata sarà possibile visitare e fotografare chiese, i monumenti e gli scorci più suggestivi e inediti del borgo madonita. Si svolgerà anche una tappa del “fotorally 2015” con oltre 100 motociclisti provenienti da tutt’Europa.
-
Due capolavori ritrovati, uno di Pietro Novelli e l’altro di Jusepe de Ribera detto lo Spagnoletto, sono per la prima volta in mostra al museo Mandralisca di Cefalù. Le due opere provengono da villa Sant’Isidoro De Cordova di Bagheria. Lo storico dell’arte Vincenzo Abbate ha ora attribuito i due oli su tela del XVII secolo. L’opera di Pietro Novelli, raffigura Davide che mostra la testa recisa di Golia. L’altro dipinto attribuito allo Spagnoletto è un San Sebastiano martirizzato. I due tesori ritrovati saranno esposti al Mandralisca fino al 31 maggio, dalle 9 alle 19.

Appuntamenti
Al via Ballarò di primavera, la manifestazione che coinvolge i quartieri del centro storico. Oggi dalle 17 in piazza Casa professa, il Villaggio dell’intercultura oggi dalle 10 alle 17, incontri con le comunità etniche. Alle 10,30 spazio agli artisti (pittura, letteratura, musica) sui temi “Ballarò di primavera” e “Ballarò significa Palermo”. Da oggi a domenica, musica etnica al villaggio dell’intercultura. ingresso libero.
-
L’obiettivo è quello di stimolare bambini e ragazzi a descrivere il proprio rapporto con il cibo. Arriva al centro commerciale Conca D’Oro di via Lanza di Scalea, a Palermo, la nuova edizione di Disegnami.it. Il progetto è promosso dal Gruppo Bracco ed è rivolto a bambini e ragazzi fino ai 14 anni di età che, quest’anno, sono chiamati a realizzare disegni sul tema: “Mi sento bene quando mangio… i cibi buoni che mi fanno bene”. Oggi e domani dalle 9 alle 21, spazio a fantasia e creatività. In mano un foglio bianco da riempire di colori. Presso lo stand allestito all’interno del Conca D’Oro si potrà ritirare il modulo di partecipazione, realizzare l’opera (qualora si tratti di un disegno) e partecipare. La partecipazione al concorso è gratuita. L’anno scorso sono stati circa 1.200 i partecipanti in tutta Italia, con oltre 2 mila disegni realizzati. Al termine del concorso, nel mese di dicembre, verranno proclamati 300 vincitori, 100 per ogni categoria di età, da 0 a 5 anni, da 6 a 11 anni e da 12 a 14 anni, che riceveranno in premio set da disegno della Giotto, cavalletti da tavolo per dipingere e disegnare e, per i genitori, le guide della collana il Cucchiaio d’Argento.

A teatro
Oggi alle 21,30 e domenica alle 18,35 all’Agricantus (via XX settembre) e poi nei week end (da giovedì a domenica) fino al 7 giugno, Sergio Vespertino e Paride Benassai in "Allafaccianostra", musiche di Lello Analfino. Spampinato e Valenza sono due vicini di casa che si detestano per poco e si odiano per tutto. Il destino paradossale vuole che i due, chissà come, si ritrovino nello stesso sogno. Nella realtà collezionano un’infinità di dispetti reciproci, ma nel sogno si incontrano senza riconoscersi. Valenza è il carnefice e Spampinato è la vittima… 18/14 euro.
-
Stasera alle 21 e domenica alle 18,30 alle Comunità urbane solidali (padiglione 33 dell'ex manicomio, via La Loggia 5) va in scena “Oltremare”, spettacolo che chiude il IV laboratorio sull'arte dell'attore condotto da Emilio Ajovalasit e Preziosa Salatino. Con Aurelia Alonge Profeta, Elvira Bruno, Filippo Cangialosi, Noemi Cipriano, Annamaria Davì, Anna Di Giandomenico, Giuseppe Di Vincenzo, Giovanni Ferrara, Giovanni Ghersi, Chiara Grassadonia, Roberta Greco, Domenico Mereu. Tra ombre, naufraghi, fantasmi scampati ad una terribile tempesta. 5/3 euro.
-
Le Toréador" e "Cavalleria Rusticana", sono le due opere che debuttano al Teatro Massimo di Palermo. Appuntamento alle 21,30. Biglietti da 38, 50 euro a 137 euro.
-
Fino al 7 giugno al teatro Agricantus ogni giovedì, venerdì e sabato alle ore 21.30 e ogni domenica alle ore 18.45 ci sarà lo spettacolo “Alla faccia nostra” con Sergio Vespertino e Paride Benassai .
-
Cosa passa dentro il cervello di un uomo? Giochi di parole, perversioni, pregi e limiti. Tutto sarà raccontato in chiave comica da Ivan Fiore e i Bottega Retrò (alias Cocò Gulotta e Al Di Rosa) stasera alle 22 (con ingresso dalle 20 per l’apericena) al Dorian in piazza Don Bosco 11. In scena il naturale frutto del fortunato incontro fra il linguaggio comico-surreale del “folletto” Ivan Fiore e il giocoso sarcasmo musicale di Bottega Retrò. Ingresso a partire dalle 19,30. Per prenotare un tavolo telefonare allo 091 508 9722 o al 380 798 0615. Dopo lo spettacolo seguirà djset.

Da sentire
Oggi alle 17,30 e domenica alle 21,15 al Politeama, il direttore jugoslavo Dejan Savic salirà sul podio dell’Orchestra Sinfonica per un programma che comprende brani di Schumann e Beethoven; solista, Alessio Pianelli al violoncello. In apertura, l’ouverture di “Genoveva”, unica opera teatrale di Schumann, che debuttò il 25 giugno 1850 a Lipsia con lo stesso compositore sul podio. Seguirà il “Concerto in la minore per violoncello e orchestra” di Schumann, prima opera concertante scritta nell’800. Chiude l'Ottava, la più breve delle sinfonie di Beethoven. 25/10 euro.
-
Un concerto dentro più concerti, ma anche un grande clip per avere una documentazione video delle proprie capacità artistiche e delle reazioni del pubblico durante una esibizione live. Nuovo progetto e nuovo obiettivo per gli Amegana. La band formata da Emanuele Minutella (voce, sintetizzatori, chitarre, programmazione elettronica), Claudio Iandolino (basso, sintetizzatore), Marco Papale (chitarra elettrica) e Daniel Bellina (batteria, percussioni, campionatori) si esibirà stasera alle 21,30 al Mob in via Raffaello 2, in un concerto davvero speciale. A fare da opening saranno una serie di band che introdurranno il concerto: Darsana, Dach Panata, Leaf, Mr. Happiness, Small Talks, Il terzo incomodo, Beaver Daddy, Il due di compi, Enea e Mosca. Seguiranno gli Amegana, che suoneranno brani tratti dal loro primo e omonimo disco, alternati con cover di: Radiohead, Coldplay, Muse, Kings of Leon, Young the Giant e altri ancora. Ingresso libero.

CATANIA
Da vedere
A Catania è in arrivo per Pasqua una nuova “covata d’autore”. Si tratta di cinquanta straordinarie opere d’arte dedicate, ispirate e concepite intorno ad altrettante uova di struzzo: è l’originale collezione raccolta negli ultimi tre anni dalla stilista Marella Ferrera che ha riunito intorno al progetto protagonisti del mondo dell’arte, della musica, del teatro, del cinema, del design e dell’alta cucina. LeUova d’autore2, dopo la fortunata edizione del 2012, saranno esposte, dal 28 marzo al 28 luglio al MF Museum & Fashion, l’atelier-museo di Catania che la Ferrera ha creato dal sapiente recupero dello spirito del museo settecentesco del Principe di Biscari. In mostra cinquanta opere e installazioni dove l’uovo di struzzo – proveniente ancora una volta dai due struzzi femmina Bibì e Bubù “adottati” dalla stilista - è il pretesto creativo intorno a cui dire e raccontare. Ma più spesso anche per raccontarsi. La mostra sarà visitabile da martedì a domenica, dalle 10 alle 19. Lunedì chiuso. Biglietto unico 3 euro.

© Riproduzione riservata

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X