Martedì, 05 Luglio 2022
stampa
Dimensione testo

Cronaca

Home Video Cronaca Bassa marea in Sicilia, il video dell'isola di San Giorgio riemersa davanti a Sciacca dopo 200 anni

Bassa marea in Sicilia, il video dell'isola di San Giorgio riemersa davanti a Sciacca dopo 200 anni

La bassa marea anomala che sta colpendo da alcune settimane le coste siciliane è un mistero, secondo gli esperti del Wwf è un mistero affascinante ma allo stesso tempo inquietante. L'abbassamento del livello del mare, che in alcuni punti raggiunge i 41 centimetri, sta infatti facendo riscoprire alcuni parti di costa poco conosciute.

A poche centinaia di metri dalla battigia di Sciacca, verso ovest, è riaffiorato l'isolotto di San Giorgio, riportato in alcune carte del Seicento e del Settecento, sommerso in seguito all’innalzamento del livello del mare, tant’è che non risulta mai emerso nel corso del 1900. Lo ha filmato con il suo drone Domenico Macaluso, direttore scientifico del Wwf Sicilia Area Mediterranea. "Una zona - racconta - dove fino a quest'estate transitavo tranquillamente in gommone, quindi evidentemente il livello del mare era molto più alto".

Inoltre, osservando il mare che lambisce il marnoso capo Bianco di Eraclea Minoa, è stato possibile notare che l’abbassamento del livello delle acque, ha fatto affiorare ed ha esposto le strutture prima sommerse, scavate ab antiquo nella marna, da mettere in relazione con dei canali di alaggio dell’antica città di Eraclea.

"Sembra debba essere escluso - continua Macaluso - che possa trattarsi di un evento legato alle maree, anche perché, da molti giorni, questo tratto di fondale non è tornato sott’acqua come avverrebbe con l’alternarsi del flusso e reflusso della marea, ma soprattutto in quanto l’escursione del livello del mar Mediterraneo, lungo le coste sud-occidentali della Sicilia, sarebbe di pochi centimetri e non di decine, come in questo caso".

Da escludere, secondo il Wwf, anche il fenomeno del cosiddetto marrobbio, perché l’abbassamento del livello del mare è costante e si protrae da diversi giorni. Inoltre, molti animali marini (ricci di mare, oloturie, granchi anemoni e gamberi), sono stati "sorpresi" da questo fenomeno, rimanendo uccisi dal ritiro del mare oppure restando intrappolati in sacche di acqua destinata ad evaporare: questa moria non avverrebbe durante i flussi di marea.

© Riproduzione riservata

TAG: ,

Correlati

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X