Giovedì, 19 Maggio 2022
stampa
Dimensione testo

Cronaca

Home Video Cronaca Casi Covid in aumento anche in Sicilia, Brusaferro: "I ricoveri possono aumentare"

Casi Covid in aumento anche in Sicilia, Brusaferro: "I ricoveri possono aumentare"

Crescono i casi Covid in Italia e durante la conferenza stampa settimanale sul monitoraggio ecco che il presidente dell’Iss Silvio Brusaferro, chiede ancora pazienza e accortezza anche se ritiene che si tratta di "un quadro coerente con la situazione europea, dove c'è un’elevata circolazione e un incremento del numero di nuovi casi. La proiezione dell’Rt - aggiunge - mostra che quello sui casi sintomatici è sopra la soglia epidemica a 1,24, mentre quello sulle ospedalizzazioni rimane ancora sotto soglia".

Ma Brusaferro va oltre e avverte: "Guardando la crescita del numero di nuovi casi è verosimile che nelle prossime settimane i numeri dei ricoveri comincino a salire". "La fascia di età dove la circolazione è più elevata è quella fra i 10 e i 19 anni - precisa -, seguita da quella fra 0 e 9 anni, ma un po' in tutte le fasce d’età si riscontra una crescita di nuovi casi". Come si vede dalle grafiche esaminate durante la conferenza, rimangono stabili le età medie: 38 anni alla diagnosi, 73 anni per l’ospedalizzazione, 71 per le terapie intensive e 83 per i decessi, "dati che sono costanti".

"C'è ancora un numero significativo di persone non vaccinate o che non hanno fatto il booster - evidenzia Brusaferro -. E' necessario rispettare le misure raccomandate e usare l’arma della vaccinazione per poter guardare con più ottimismo alla convivenza con questa pandemia. Sappiamo che la variante Omicron è piu trasmissibile ed ormai totalizzante nella circolazione del virus nel nostro Paese e aumenta il sottolignaggio BA.2. E’ importante continuare a monitorare la circolazione delle varianti si attraverso le flash survey sia la piattaforma Icogen con i sequenziamenti delle regioni".

Per quanto riguarda la Sicilia, in zona bianca da lunedì scorso, i casi crescono e l'indice di positività nelle ultime due giornate si è attestato al 15,3%. Una situazione che preoccupa, anche alla luce dello stop in tutta Italia di alcune restrizioni dal prossimo primo aprile. Negli ultimi due giorni, in Sicilia, si sono registrati, complessivamente, 12mila nuovi casi ma fortunatamente i ricoveri nel complesso sono diminuiti. Ma, come ha detto oggi Brusaferro, questo dato andrà attentamente monitorato nei prossimi giorni perchè potrebbe esserci una nuova crescita in tutta Italia.

© Riproduzione riservata

Correlati

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X