Sabato, 04 Dicembre 2021
stampa
Dimensione testo

Cronaca

Home Video Cronaca Covid in Sicilia, Cascio: "La partita non è chiusa, con i mesi freddi possibili nuovi focolai"

Covid in Sicilia, Cascio: "La partita non è chiusa, con i mesi freddi possibili nuovi focolai"

I contagi sono in calo ma gli esperti non vogliono che si abbassi la guardia. In Sicilia i casi diminuiscono e i reparti si svuotano ma per il virologo del Policlinico di Palermo, Antonio Cascio “il capitolo pandemia non è chiuso”.

“Ci sono ancora tante persone che non sono vaccinate e molti under 12 che appunto non hanno ricevuto il vaccino - dichiara Cascio - teoricamente qualche piccolo focolaio potremmo ancora averlo e inoltre con l’arrivo dei mesi freddi ci sarà anche l’influenza che ha sintomi simili al covid. Ci sarà necessità di fare molti tamponi, la partita non è ancora chiusa”.

Intanto, in un anno di attività, la Struttura commissariale per l'emergenza Covid nell'Isola, guidata dal presidente della Regione Nello Musumeci ha creato novantacinque nuovi posti di terapia intensiva e subintensiva completati e altri 194 in cantiere, da attivare entro qualche mese; attrezzature elettromedicali per 18 milioni di euro e 14 nuove ambulanze a disposizione di aziende sanitarie e ospedaliere.

© Riproduzione riservata

PERSONE:

Correlati

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X