Martedì, 12 Novembre 2019
stampa
Dimensione testo

Ruperti: "La mafia ha ripreso un ruolo nel traffico della droga in Sicilia"

Una organizzazione criminale che riforniva tutta la Sicilia con ingenti quantità di droga proveniente dalla Calabria e dalla Campania è stata smantellata in seguito a una operazione antidroga della Polizia di Stato.

Diciannove le misure cautelari disposte dal gip presso il Tribunale di Palermo, su richiesta della direzione distrettuale antimafia ed eseguite dagli agenti della Squadra Mobile di Palermo.

Le indagini hanno consentito di ricostruire i ruoli dei componenti dell’organizzazione che gestiva le spedizioni, lo stoccaggio ed il pagamento della droga.

"L'operazione avrà una ricaduta importante - ha detto Rodolfo Ruperti, capo della squadra mobile di Palermo - perchè gli arrestati sono alcuni tra i principali in Sicilia. L'organizzazione era comandata da due uomini, Paolo Dragotto e Paolo Di Maggio, che avevano avviato fiorenti contatti con gente napoletana, vicina a clan camorristici e con soggetti vicini a cosche calabresi".

Fiumi di droga in Sicilia, le foto degli arrestati all'uscita dalla squadra mobile di Palermo

"Cosa nostra ha ripreso un ruolo nel traffico delle sostanze stupefacenti o - continua - in maniera diretta o tramite mediazioni. Gli indagati di oggi hanno parentele con soggetti importanti di Cosa nostra".

L'intervista di Marcella Chirchio

© Riproduzione riservata

PERSONE:

Correlati

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X