Domenica, 27 Novembre 2022
stampa
Dimensione testo

Cronaca

Home Video Cronaca Giustizia tributaria, in Sicilia il record di ricorsi: "Un modo per evadere le tasse"

Giustizia tributaria, in Sicilia il record di ricorsi: "Un modo per evadere le tasse"

In Sicilia è record di ricorsi alla Commissione Tributaria. E’ quanto emerge dalla relazione letta dal presidente Giuseppe Savoca in occasione della cerimonia d’inaugurazione dell’anno giudiziario tributario 2019 nell’aula magna della Facoltà di Giurisprudenza a Palermo. "La Giustizia tributaria serve come canale d’affluenza all’evasione fiscale, la gente fa ricorso per ritardare il pagamento di imposte dovute", sottolinea Savoca. "La sopravvenienza di 15497 ricorsi da gennaio a giugno 2018, che sommati alla straordinaria giacenza di 97.098 ricorsi alla fine del 2017, con il computo di 23.681 procedimenti definiti nell’anno, determina la pendenza "mostruosa" di 88.914 ricorsi, il doppio della seconda in classifica, la Calabria, che ne conta 45389. Record provinciale a Catania, con 39.572 cause pendenti, 15.705 a Siracusa, 11.646 a Palermo e 11.217 a Messina".

"Di certo - osserva Savoca - si tratta di dati utili ad apprezzare le sempre più crescenti difficoltà della Commissione tributaria regionale della Sicilia, dove necessariamente confluisce una buona parte della sopravvenienza delle nuove iscrizioni in primo grado, in un contesto di pendenze già rilevanti di assai vecchia iscrizione e di significative sopravvenienze anomale, come quelle che si registrano alla Commissione tributario di Messina con il riscontro di 2234 appelli iscritti in detta sezione nell’anno 2018, pari al 23,13% del totale delle iscrizioni nelle sezioni della CTR Sicilia (9655), con un incremento del 23,02% rispetto all’anno 2017 e addirittura del 64,02% rispetto all’anno 2016" .

A fronte di tale imponente contenzioso, appesantito da un arretrato creatosi nel tempo, "resta da evidenziare - continua Savoca - che la risposta 'gestità dall’Amministrazione delle Finanze rimarca, sempre di più, una debolezza strutturale e una mancanza di 'progettò, meritevole di ponderate riflessioni. In Sicilia c'è un modo per evadere le tasse, ovvero fare ricorso fino all’ultimo grado di giudizio anche per piccole somme, per esempio per non pagare le tasse sulla spazzatura", conclude Savoca.

© Riproduzione riservata

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X