Giovedì, 29 Ottobre 2020
stampa
Dimensione testo

Cronaca

Home Video Cronaca Attentato ad Antoci, Crocetta: lo Stato invii l'esercito

Attentato ad Antoci, Crocetta: lo Stato invii l'esercito

PALERMO. "Con l'agguato ad Antoci la mafia ha alzato il tiro, lo Stato deve reagire in modo adeguato. Propongo l'invio dell'esercito nei comuni del Parco dei Nebrodi e perquisizioni a tappeto nelle campagne come ai tempi del sequestro Moro e dei Vespri siciliani". Lo dice il governatore della Sicilia Rosario Crocetta in conferenza stampa, a Palermo, sull'attentato al presidente del Parco Guseppe Antoci.

"Ci sono veterinari del sistema regionale compiacenti con i mafiosi dediti alla macellazione clandestina - ha aggiunto Crocetta -. Lo dico con certezza, senza temere denuncia. C'è una inchiesta aperta dalla magistratura e la mafia lo sa".

“L'episodio si lega alla battaglia che con il presidente Antoci stiamo facendo contro la mafia dei pascoli e all'azione di moralizzazione che stiamo portando avanti, che ha già portato a diversi arresti sul territorio - ha detto il presidente della Regione -. Occorre rafforzare le misure di sicurezza a favore di Antoci e intensificare l'azione di lotta contro la mafia dei Nebrodi, che pensa ancora di essere potente e immune. Dobbiamo liberare la provincia di Messina dalla mafia dei colletti bianchi e da quella che nei territori esercita un potere violento verso i cittadini. Questa mattina insieme al sindaco di Santo Stefano di Camastra sono già stato a trovare Antoci presso la sua abitazione".

 

Crocetta; mafia ha alzato tiro, Stato invii esercito ++
Governatore, dopo agguato a Antoci serve reazione adeguata
PALERMO
(ANSA) - PALERMO, 18 MAG -

© Riproduzione riservata

Correlati

I più letti
Oggi
  • Oggi
  • Settimana
  • Mese
X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X