Mercoledì, 29 Giugno 2022
stampa
Dimensione testo

Amministrative 2022

Home Video Amministrative 2022 Meloni a Palermo e Messina per Lagalla e Croce: "Regionali? Nessuna alternativa a Musumeci"

Meloni a Palermo e Messina per Lagalla e Croce: "Regionali? Nessuna alternativa a Musumeci"

"In Sicilia stiamo registrando entusiasmo intorno all'esperienza di governo di Nello Musumeci alla Regione". Parola di Giorgia Meloni, leader di Fratelli d'Italia, oggi in Sicilia nel cuore della campagna elettorale che porterà alle amministrative per la scelta del sindaco a Palermo e Messina.

E proprio in riva allo Stretto e nel capoluogo la Meloni ha fatto tappa, parlando non solo di Roberto Lagalla e Maurizio Croce (i due candidati sindaco che appoggia) ma per lanciare un messaggio agli alleati in vista delle regionali, chiedendo la riconferma a Palazzo d'Orleans per Nello Musumeci: "I dati - ha detto - dicono che oggi la Sicilia svetta in moltissime classifiche. Stiamo parlando della prima regione del Sud per stazione appaltante, della Regione più attenta ai disabili e che ha speso meglio i fondi europei".

E se restasse da sola a sostenere il governatore uscente? "Questo è il dibattito che si aprirà se fosse necessario aprirlo, io confido che non si dovrà andare da soli. Non è chiaro - ha aggiunto la presidente di FdI - quale sia il problema, quando mancano motivi politici si ha l'impressione che i problemi possano essere di altra natura, di simpatia o antipatia, di piccolo cabotaggio. Ma non è quello che m'interessa, io non credo che oggi ci sia un candidato migliore di Musumeci per quello che ho visto in questi 5 anni e per quello che hanno visto i siciliani. Non comprendo le ragioni, ma confido che si supereranno".

Su Croce a Messina la Meloni parla di "scelta competitiva": "È una persona che da sempre lavora nell'ambito dell'amministrazione e qui c'è bisogno di gente concreta. Ho avuto un nonno messinese e se penso a lui che era un siciliano tutto d'un pezzo, una persona di grande responsabilità e orgoglio, vedere oggi questa città rappresentata dagli ultimi sindaci quello che correva dietro a Trump con le magliette, o l'altro a cui sembra sufficiente dire le parolacce in televisione, credo che questa città meriti qualcosa in più".

Su Palermo l'invito è intanto di non lasciare spazio all'astensionismo: "Andate a votare il 12 giugno. Le elezioni sono state fissate il 12 giugno sperando che decideste di fare altro. Dimostrate che non vi fregano, andate a votare. Avete un candidato sindaco che si è misurato in tantissime cose nella sua vita, e non ne ha fallita una. È gente così che serve al governo della città. Quando abbiamo capito che qui si poteva andare in ordine sparso e non vincere abbiamo scelto il candidato più competitivo: Roberto Galla. E grazie a Fratelli d'Italia il centrodestra può vincere".

video di Marcella Chirchio

© Riproduzione riservata

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X