Sabato, 22 Gennaio 2022
stampa
Dimensione testo

Viaggi

Home Viaggi Le mostre del week end, da Pasolini a Giacomelli e Burri

Le mostre del week end, da Pasolini a Giacomelli e Burri

MILANO - La parabola umana e intellettuale di Pasolini a Genova, accanto all'irriverente racconto della società dello street artist TvBoy a Milano, fino all'incontro tra Giacomelli e Burri a Roma: sono alcune delle interessanti mostre del primo weekend di dicembre.

    MILANO - Il racconto ironico e mai banale della società, declinato attraverso temi quali l'amore e il potere, la storia dell'arte e gli eroi: arriva al Mudec "TvBoy. La mostra", prima esposizione dedicata allo street artist italo-spagnolo, allestita dal 2 dicembre al 9 gennaio 2022. Nel percorso figurano più di 70 tele che illustrano la carriera dell'artista (all'anagrafe Salvatore Benintende) e il suo successo a livello internazionale.
    GENOVA - Le esperienze personali, culturali e professionali di uno dei più importanti e profetici intellettuali del '900 raccontate attraverso il mezzo fotografico: apre il 30 novembre a Palazzo Ducale "Pier Paolo Pasolini. Non mi faccio commuovere dalle fotografie", in programma fino al 13 marzo 2022. A ridosso del centenario della nascita di Pasolini (avvenuta a Bologna nel 1922), la mostra presenta al pubblico oltre 260 pezzi tra fotografie e documenti d'epoca, divisi per tematiche, che coinvolgono più di 50 fotografi e numerosi archivi. Un percorso che riporta l'attenzione su Pasolini e sulla sua eredità, indagando il rapporto ambivalente che l'intellettuale, tra i personaggi più fotografati del suo tempo, ebbe con la fotografia.
    ROMA - "Nessuno escluso" è la personale di Christian Tasso allestita a Palazzo Merulana dal 4 dicembre al 16 gennaio 2022: esposta una selezione di fotografie, tutte di medio e grande formato, realizzate in pellicola e sviluppate manualmente in camera oscura, che l'autore ha scattato nel corso di un viaggio di cinque anni in quindici paesi nel mondo. Obiettivo di Tasso è riscrivere il concetto di normalità attraverso il racconto della diversità senza pietismo né retorica. Due progetti si aprono al Maxxi il 3 dicembre: fino al 29 maggio 2022, "Scarpa/Olivetti.
    Brani di una storia condivisa", mostra a cura di Elena Tinacci che presenta tra disegni, fotografie, documenti, pubblicazioni il rapporto intercorso in 20 anni tra Carlo Scarpa e il mondo della Olivetti. Allestita fino al 6 febbraio 2022, "Giacomelli/Burri. Fotografia e immaginario materico", a cura di Marco Pierini e Alessandro Sarteanesi, racconta l'incontro tra le fotografie di Mario Giacomelli delle serie Metamorfosi della Terra, Presa di coscienza sulla natura, Storie di Terra, realizzate tra la fine degli anni '50 e gli anni '80, con le opere grafiche e multi-materiche di Alberto Burri.
    BOLOGNA - "Augusto Majani (1867-1959). La potenza dell'idea" è la mostra antologica, a cura di Francesca Sinigaglia, in programma dal 4 dicembre al 30 gennaio 2022 nelle sale di Palazzo d'Accursio. Provenienti da importanti istituzioni museali italiane e da collezioni private, i 90 dipinti a olio esposti approfondiscono per la prima volta la produzione pittorica dell'artista, meno conosciuta rispetto ai lavori grafici e illustrativi, e ne documentano l'evoluzione dello stile.
    ANCONA - L'arte contemporanea (con le firme tra gli altri di Gina Pane e Quayola, Zerocalcare e Titina Maselli, Gregorio Botta e Flavio Favelli) dialoga con le opere di arte antica del territorio delle Marche e del centro Italia restaurate dopo il sisma del 2016: è la mostra "Terra Sacra", allestita alla Mole Vanvitelliana dal 27 novembre all'8 maggio 2022. A cura di Flavio Arensi, la mostra presenta 120 opere di 35 autori, che si esprimono con linguaggi eterogenei, dalla pittura all'installazione, dalle fotografie ai fumetti. (ANSA).
   

© Riproduzione riservata

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X