Mercoledì, 22 Settembre 2021
stampa
Dimensione testo

Viaggi

Home Viaggi Fidenza 'celebra' la Via Francigena e i Cammini

Fidenza 'celebra' la Via Francigena e i Cammini

(ANSA) - FIDENZA, 15 SET - Al via il 16 settembre a Fidenza (Parma) la prima edizione del Francigena Fidenza Festival, evento internazionale dedicato alla Via Francigena e ai Cammini d'Italia e d'Europa, organizzato dal Comune di Fidenza con la collaborazione di Terre di mezzo Editore e di Aevf-Associazione Europea delle Vie Francigene e realizzato con il contributo della Regione Emilia-Romagna, di Destinazione Turistica Emilia, di Parma 2021 e di Fondazione Cariparma.
    Un'occasione per entrare nella storia e nell'attualità di una delle più importanti vie storiche di pellegrinaggio in Europa, ma anche un momento di confronto sulle nuove opportunità del turismo lento e sostenibile. Un ricco calendario di appuntamenti fino al 19 settembre con storici, personalità del mondo dell'arte e dello spettacolo, camminatori famosi e giornalisti oltre a mostre, escursioni e visite guidate per scoprire il territorio e le sue ricchezze storiche, culturali ed enogastronomiche. E, ancora, concerti e momenti dedicati alle istituzioni. Esattamente al centro della Via Francigena, 3.200 km da Canterbury a Roma e a Santa Maria di Leuca, il Festival nasce a Fidenza come punto di arrivo di una serie di azioni che configurano la città come "capitale culturale" della Via Francigena: una centralità che è quasi una vocazione.
    Qui nel 2001 è stata fondata e ha sede l'Associazione Europea delle Vie Francigene, réseau porteur del Consiglio d'Europa dal 2007, e da qui si è avviata nel 2015 la candidatura della Via a "patrimonio dell'umanità" dell'Unesco. Ma, soprattutto, il prossimo anno a Fidenza saranno aperti i primi spazi restaurati del complesso degli ex-Gesuiti destinato a diventare un Centro di cultura europeo punto di riferimento per i giovani e per gli studi sui Cammini intitolato a Sigerico, il vescovo di Canterbury che nel 990 si recò a Roma per ricevere dalle mani del papa il pallio arcivescovile, e che durante il suo viaggio di ritorno annotò le 79 tappe - tra Roma e l'Inghilterra - di quella che oggi è La Via Francigena, un itinerario tra città d'arte, pievi medievali, strade romane, borghi inaspettati e tratti di paesaggio ancora selvaggio. Diversi i nomi di spicco per questa prima edizione. Tra gli altri, gli storici Franco Cardini e Renato Stopani, l'architetto Mario Botta, i camminatori Riccardo Carnovalini, Anna Rastello, Simone Frignani, Roberta Ferraris, Jacopo Caucci von Saucken, Enrico Sgarella, Paolo Piacentini, Pietro Scidurlo, Ilaria Canali, e poi Umberto Galimberti, Beppe Severgnini, Michele Serra e Serena Dandini. (ANSA).
   

© Riproduzione riservata

I più letti
Oggi
  • Oggi
  • Settimana
  • Mese
X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X