Martedì, 20 Agosto 2019

In Wisconsin con gli indiani d’America nel covo di Al Capone

WISCONSIN - Immerso nel verde della foresta e con vista sul lago c'è un compound che durante gli anni del proibizionismo ha avuto come proprietario colui che è considerato il simbolo del gangsterismo americano, Al Capone. Al Capone Hideout (il rifugio di Al Capone), così come viene chiamato, si trova a Couderay a circa una mezzora dalla cittadina di Hayward, in Wisconsin. La zona è anche territorio indiano, in particolare appartiene alla tribù Lac Courte Oreilles. Durante gli anni venti e trenta, appunto in pieno proibizionismo, il verde Wisconsin nonché terra dei Grandi Laghi era il nascondiglio ideale per i gangster di Chicago, che da qui riuscivano a gestire indisturbati i loro traffici. Il rifugio di Al Capone era inizialmente composto da dieci alloggi che davano l'idea di una fortezza. L'alloggio principale sorge su una collinetta con lago privato il quale probabilmente serviva per far atterrare gli idroplani carichi di whiskey canadese. Il compound comprende anche alloggi per la servitù, per l'autista di Al Capone oltre ad un granaio, un canile e ciò che secondo alcuni era una prigione che il mafioso americano avrebbe usato per i suoi nemici. Al Capone non era tuttavia nemico delle tribù indiane locali. Secondo documenti forniti all'ANSA dal Lac Courte Oreilles History Club, c'era un legame di mutuo rispetto e sostegno. "Gli indiani - si legge nel documento - facevano da guida (per la pesca, ndr) all'entourage di Al Capone mentre le loro donne si occupavano della pulizia del rifugio e facevano il pane. Il gangster avrebbe persino aiutato finanziariamente una parrocchia in difficoltà. "Al Capone - si legge ancora nel documento - trattava bene la tribù di Lac Courte Oreilles". Oltre al rifugio di Al Capone il Wisconsin è la terra di undici tribù di nativi d'America, Red Cliff Band of Lake Superior Chippewa, St. Croix Band of Chippewa Indians, Oneida Nation, Menominee Indian Tribe, Lac du Flambeau Band of Lake Superior Chippewa, Lac Courte Oreilles Band of Lake Superior Chippewa, Bad River Band of LakeSuperior Chippewa, St. Croix Band of Chippewa Indians of Wisconsin, solo per citarne alcune, e le cui riserve offrono una varietà di attrazioni sia paesaggistiche che culturali, oltre a casinò, distillerie e birrerie. Tra questi il Legendary Water Casino, Lake of Torches, Sevenwinds, Copper Crow.
    Le bellezze naturali sono sia a livello di parchi, come Frog Bay Tribal National Park e a livello di acque. Un must fare un giro in barca lungo il Lake Chippewa conosciuto anche come Chippewa Flowage oppure una tappa sull'isola di Madeline sul lago Superiore e per centinaia di anni abitata dalla tribù La Pointe di Lake Superior Chippewa. Sull'isola si trova anche un importante museo con la storia e le attività delle tribù indigene. Se si visita lo stato nel mese di giugno, si può toccare con mano un pezzo di cultura indigena attraverso il festival Strawberry Moon e Powwow. Il festival celebra l'inizio della stagione estiva ed in cui la luna piena ha un colore rossiccio, proprio come una fragola. Il Powwow è invece un evento in cui si riuniscono i nativi d'America. E' caratterizzato da canti, danze in cui le tribù indigene, con i loro abiti tradizionali, onorano la loro cultura.
    https://natow.org, https://www.aianta.org. 

© Riproduzione riservata

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X