Martedì, 18 Giugno 2019

Salone Nautico Venezia, gli eventi collaterali

Viaggi
© ANSA

VENEZIA - Arte contemporanea, fotografia, design nel segno del mare: al Salone Nautico di Venezia che apre i battenti la settimana prossima, ci saranno numerose iniziative collaterali, tanta cultura del mare che vive di fianco all'area espositiva e al programma congressuale. Sulla stessa banchina anche una serie di installazioni legate alla Biennale. Una attività che piacerà agli armatori di grandi yacht, che spesso sposano la passione per l'arte contemporanea e lo yachting. La Tesa 102 ospita "Aquae, il futuro è nell'oceano". Dedicata ad illustrare le principali caratteristiche dell'ambiente marino, con particolare attenzione all'utilizzo e alla conservazione delle sue risorse per uno sviluppo sostenibile, la mostra del Consiglio Nazionale delle Ricerche è frutto di un'ampia collaborazione tra l'Ufficio comunicazione Informazione e Urp della Direzione generale e le strutture che si occupano di ricerca ambientale. Poco distante, nella Tesa 113 ci sarà Muve Yacht Projects, una mostra dei progetti di imbarcazioni di ogni tipologia e materiale, esito della selezione del Bando indetto da Fondazione Musei Civici di Venezia congiuntamente al Comune di Venezia e Vela spa. I progetti selezionati, opera di professionisti e studenti, riguardano il design complessivo, gli interni, la componentistica di dettaglio, la struttura, il sistema propulsivo. Nella stessa sede Arena Tech Lab, una iniziativa dedicata alla formazione che vede partecipare tra gli altri il Politecnico di Milano PoliDesign e l'Università di Coventry. "Marittima, ieri e oggi: tra riqualificazione ed innovazione", in Area Scali, è il titolo di una mostra fotografica promossa da Venezia Terminal Passeggeri con il patrocinio di Autorità di Sistema Portuale del Mare Adriatico Settentrionale. Nel corso dell'ultimo ventennio la zona portuale di Venezia Marittima e San Basilio sono state oggetto di una profonda trasformazione che ha visto una completa riqualificazione delle strutture portuali con contestuale sostituzione progressiva e poi definitiva del traffico portuale commerciale con quello crocieristico. Cinque maestose statue dell'artista polacco sorvegliano' le banchine, presentate Igor Mitoraj 'dalla Galleria Contini. Nei pressi del bacino di carenaggio piccolo, è allestita la mostra "Il trasporto pubblico a Venezia" che ripercorre, attraverso modelli, disegni tecnici, cimeli e documenti storici contestualizzati all'interno di una linea del tempo, la storia del trasporto pubblico a Venezia dal 1882 ai giorni nostri.
    Promossa dal Gruppo AVM/Actv, la mostra riapre, dopo l'esposizione dei mesi scorsi presso la Polveriera Austrica a Forte Marghera, in versione rivisitata al Salone Nautico proprio nell'area occupata dal cantiere Actv sino alo scorso anno. Da non perdere allo Spazio Modelli - Thetis, la mostra fotografica "Vivere sull'acqua" che raccoglie immagini provenienti dall'Archivio Fotografico Giacomelli del Comune di Venezia.
    Promossa dal Servizio Archivi Fotografici e Digitali, Direzione Progetti Strategici, Ambientali e Politiche Internazionali e di Sviluppo, del Comune di Venezia, si sviluppa attraverso circa 70 immagini supportate da sette pannelli suddivise idealmente in cinque percorsi: yachting and sailing; movimentazione merci e materiali; cantieristica; eventi particolari; offshore.
    L'Archivio Fotografico Giacomelli, tra gli anni Venti e Settanta del Novecento, è, per consistenza, eventi e soggetti rappresentati, tra i più importanti archivi non solo a livello nazionale ma anche internazionale.(ANSA).
   

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X