Giovedì, 27 Giugno 2019

A Pesaro inaugurato Museo Rossini

Viaggi
© ANSA

PESARO - Dalla sala 1 degli specchi che ospita il pianoforte Pleyel restaurato e ora accordato per tornare a suonare, alla sala 2 per i primi passi del grande compositore fino alla sua opera religiosa e al periodo finale della sua vita. In dieci sale la vita di Gioachino Rossini per il quale è stato inaugurato a Pesaro il Museo nazionale Rossini.
    Una struttura museale destinata ad essere la punta di diamante dei luoghi rossiniani in città. Un evento internazionale, che ha visto Pesaro trasformarsi in capitale mondiale della musica, grazie anche alla presenza dei delegati delle Città Creative della Musica Unesco. Anche la cittadinanza ha avuto l'opportunità di visitare il piano nobile di Palazzo Montani Antaldi per ammirare le dieci sale tematiche, attraverso le quali si articola un percorso per far conoscere vita e opere del compositore. "Oggi inauguriamo un museo straordinario di livello internazionale", ha affermato il sindaco Matteo Ricci. Una struttura "che rende Pesaro una città della cultura sempre più europea. Siamo particolarmente onorati - ha proseguito - che siano state le Città Creative della Musica Unesco a tenere a battesimo questa struttura dedicata al grande maestro Rossini".
    Grande soddisfazione è stata espressa dal presidente della Regione Marche Luca Ceriscioli: "Inserire l'inaugurazione all'interno delle giornate Unesco - ha detto - è stata una scelta particolarmente forte. Questo museo, atteso da tempo, rappresenta per la città di Pesaro un investimento molto importante, che non può che crescere".
    Con questo museo Pesaro inaugura un altro luogo della cultura, il principale dove poter respirare l'aria rossiniana, che già avvolge il Teatro, i Musei Civici di Palazzo Mosca, il Tempietto Rossiniano di Palazzo Olivieri e la Biblioteca della Fondazione Rossini, situata proprio al piano terra di Palazzo Montani Antaldi. Ilaria Narici, direttore scientifico della Fondazione G. Rossini, ha sottolineato come il nuovo museo segni un passo importante nella valorizzazione dell'opera del grande maestro: "Un'ulteriore tappa di un progetto cresciuto in questa città, dagli anni '70 ad oggi".
   

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X