Mercoledì, 20 Novembre 2019
stampa
Dimensione testo

Un festival dei giardini in Sicilia

PALERMO - I giardini del Mediterraneo, con le piante più originali e quelle legate alla cultura e alla letteratura classica, rivivranno per sei mesi a Giarre (Catania) attraverso "Radicepura Garden Festival". La seconda edizione della manifestazione, che si aprirà il 27 aprile e si concluderà il 27 ottobre, è stata presentata a palazzo dei Normanni: quest'anno la piazza del parlamento siciliano sarà, infatti, trasformata grazie all'allestimento di un "giardino culturale dinamico" che realizzerà un ideale collegamento con i giardini del Palazzo Reale.
    Il parco botanico della Fondazione Radicepura ospiterà 14 installazioni e due giardini, oltre a un "orto della dieta mediterranea", nei quali verranno ospitate 800 specie e cinquemila varietà di piante coltivate dal vivaio Faro. In questo contesto botanico si incontreranno arte, storia e tutela dell'ambiente. Antonio Perazzi e Andy Sturgeon realizzeranno due giardini di oltre 10 metri quadrati ciascuno.
    Altri dieci di dimensioni più piccole saranno realizzati da giovani paesaggisti selezionati con un bando internazionale.
    Nel parco troveranno posto le opere degli artisti Renato Leotta e Adrian Paci che si aggiungeranno alle installazioni progettate per l'edizione passata e con quelle realizzate da Emilio Isgrò e Alfio Bonanno.
    "Promuovere una cultura del paesaggio - ha detto Mario Faro ideatore del festival e vice presidente di Radicepura - è anche uno stimolo per una riflessione sulla vivibilità dei giardini".
   

© Riproduzione riservata

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X