Mercoledì, 08 Dicembre 2021
stampa
Dimensione testo

Viaggi

Home Viaggi I borghi trainano il turismo

I borghi trainano il turismo

CAGLIARI - I borghi italiani più belli traino per il turismo e vetrina per la promozione del Belpaese nei mercati esteri, dove si concentra l'interesse per questo tipo di attrattori. Un comparto che rappresenta il terzo pilastro dell'offerta turistica dopo le città d'arte e il turismo marino-balneare. E proprio uno dei 271 borghi classificati dopo una rigida selezione, Castelsardo, sarà il centro degli eventi che ruotano attorno alla diciassettesima assemblea nazionale dei borghi più belli d'Italia in programma dal 16 al 18 giugno nel comune costiero del Nord Sardegna.
    Il programma delle iniziative, che chiudono il progetto "Sardegna 2017, primavera nei borghi di eccellenza", è stato presentato oggi dall'assessora regionale del Turismo, Barbara Argiolas, e dal sindaco di Castelsardo Franco Cuccureddu. Tra gli esperti nazionali ed internazionali che si alterneranno sul palco, i critici d'arte Philippe Daverio e Vittorio Sgarbi, che terrà una lectio su "i tesori dei borghi più belli d'Italia", sabato 17 giugno e guiderà gli spettatori nel mondo della street art con Davide Daviù Vecchiato, uno dei maestri dell'Urban art.
    La sala XI del Castello dei Doria ospiterà anche due talk show moderati da Nicola Porro, vicedirettore de il Giornale, mentre il centro storico sarà animato da spettacoli, dj set e rievocazioni storiche. Alla tre giorni parteciperanno anche i massimi esperti di urbanistica, docenti universitari e naturalmente tutti coloro che si occupano di turismo, a partire dai direttori generali del Ministero e dal sottosegretario del Mibact Dorina Bianchi.
    "Questo grande evento nazionale del turismo si svolge per la prima volta in Sardegna nell'anno che il Mibact ha decretato come quello dei borghi - spiega il sindaco Cuccureddu - le discussioni saranno molto interessanti per far capire quanto stia crescendo l'interesse verso i borghi in Italia, in tutta Europa e nel resto del mondo". Secondo l'assessora Argiolas "l'evento rappresenta una straordinaria occasione per la nostra strategia regionale che pone al primo posto un'idea di sviluppo sostenibile che non lascia indietro nessuno soprattutto i piccoli Comuni dove si nascondono i tesori più belli". (ANSA).
   

© Riproduzione riservata

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X