Sabato, 02 Luglio 2022
stampa
Dimensione testo

Terra e Gusto

Home Terra e Gusto 'Made in Sud', il cibo di qualità fra ambiente e salute

'Made in Sud', il cibo di qualità fra ambiente e salute

Terra e Gusto
© ANSA

(ANSA) - CAMPOBASSO, 02 MAG - Informare sui corretti processi per ottenere prodotti alimentari di grande qualità, facendo sì che "il modo di produrre, trasformare e conservare" sia sempre coerente con i bisogni espressi da tutti gli attori coinvolti, nonché diffondere una nuova cultura del cibo promuovendo l'utilizzo adeguato degli alimenti. Sono alcune delle finalità del progetto "Made in Sud - La qualità nelle Produzioni Primarie dell'Italia Meridionale" che sarà illustrato mercoledì 4 maggio 2022 a Campobasso, nell'aula magna della Facoltà di Agraria e Tecnologie Alimentari dell'Unimol, università degli studi del Molise. L'inizio dei lavori è previsto per le ore 9.30.

Il progetto è realizzato dall'ente di formazione accreditato Cipat Abruzzo, finanziato dal Fondo Interprofessionale Foragri con l'Avviso Nazionale 1/2020.e con la collaborazione dei docenti dell'Università del Molise e di CIA Agricoltori Italiani dell'Abruzzo e del Molise.

Il seminario di mercoledì è rivolto a ristoratori e agriturismi, a studenti delle scuole professionali dell'agricoltura, della ristorazione, dell'accoglienza turistica e a chiunque operi nel settore agroalimentare.

Tra i relatori il direttore nazionale ForAgri Roberto Bianchi, il presidente ForAgri Stefano Bianchi, il direttore del Dipartimento Agricoltura e Tecnologie Alimentari dell'Unimol Elena Sorrentino, il presidente Cipat Abruzzo Mariano Nozzi, il direttore Cipat Abruzzo Roberto Furlotti, il direttore della CIA Agricoltori Italiani Molise Donato Campolieti.

Il progetto si occupa anche di contenimento dell'impatto sull'ambiente e del diverso utilizzo delle tecniche agronomiche, oltre alla diversificazione della gamma dei prodotti, richiesti da consumatori sempre più attenti alla qualità e all'abbinamento salute-cibo. "Made in Sud" ha anche un'altra finalità, quella di favorire lo sviluppo locale come strategia di partecipazione attiva da parte di imprese, istituzioni, mondo della scuola. In questa ottica il seminario all'Unimol punta proprio su "valore e qualità della formazione e sviluppo di nuove competenze per chi, a vario titolo, contribuirà a sviluppare scelte vincenti per i territori". (ANSA).

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X