Mercoledì, 29 Giugno 2022
stampa
Dimensione testo

Scienza e Tecnica

Home Scienza e Tecnica Asteroide Ryugu, alcuni campioni saranno studiati in Italia

Asteroide Ryugu, alcuni campioni saranno studiati in Italia

Verrà analizzata in Italia una parte dei campioni dell’asteroide Ryugu, prelevati e riportati sulla Terra dalla missione Hayabusa 2 dell’Agenzia spaziale giapponese (Jaxa). Il team guidato da ricercatori dell’Istituto Nazionale di Astrofisica (Inaf) è stato selezionato, insieme ad altri gruppi di scienziati di nove Paesi, per studiare alcuni frammenti rocciosi dell’asteroide e approfondire così la conoscenza della sua composizione e della sua storia evolutiva. Lo rende noto l'Inaf.

“Per noi è un onore e un’emozione poter essere tra i primi scienziati, al di fuori del team di Hayabusa 2, a poter analizzare questi campioni extraterrestri”, commenta Marco Ferrari, ricercatore dell’Inaf di Roma che coordinerà le indagini del team italiano. “I campioni che riceveremo sono delle particelle di circa due millimetri. Nel nostro laboratorio abbiamo l’opportunità unica di studiare queste particelle di Ryugu con lo spettrometro Spim, una replica esatta dello spettrometro italiano Vir a bordo di Dawn, un’altra missione dedicata allo studio degli asteroidi. Questo renderà i dati raccolti sulle particelle assegnateci direttamente confrontabili con le osservazioni che abbiamo fatto su Cerere”.

La sonda Hayabusa 2 è arrivata all’asteroide Ryugu il 27 giugno 2018, ha raccolto 5,4 grammi di campioni durante due touchdown nel 2019 e ha rispedito a Terra la capsula con i campioni, che è atterrata il 6 dicembre 2020. Nel dicembre 2021 l’Astromaterials Science Research Group (Asrg) della Jaxa ha aperto il primo bando per rendere disponibile alla comunità scientifica internazionale alcune delle particelle raccolte. Il team italiano, che vede la partecipazione di Inaf, Agenzia Spaziale Italiana (Asi) e Università di Pisa, è risultato tra i 40 gruppi in tutto il mondo che potranno analizzare il prezioso materiale recuperato, a valle di una valutazione effettuata dalla Jaxa su 57 proposte complessive. Al team italiano verranno assegnati due campioni da poter analizzare con molteplici tecniche di laboratorio, per investigare la natura di Ryugu e dei corpi analoghi ad esso.

© Riproduzione riservata

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X