Lunedì, 27 Giugno 2022
stampa
Dimensione testo

Scienza e Tecnica

Home Scienza e Tecnica Sanità: Zaia, intelligenza artificiale è la nuova frontiera

Sanità: Zaia, intelligenza artificiale è la nuova frontiera

Scienza e Tecnica
© ANSA

(ANSA) - VERONA, 24 MAG - "In sanità c'è già una nuova frontiera che va oltre le nuove tecnologie. Stiamo infatti facendo grossi investimenti per quanto riguarda l'intelligenza artificiale applicata alla medicina. Con la sua discesa in campo, prepariamoci a una corsa esponenziale dell'intera sanità". Lo ha sottolineato oggi il presidente del Veneto, Luca Zaia, intervenendo all'apertura della terza edizione di Innovabiomed, rassegna dell'innovazione medica a VeronaFiere.

"Certo - ha precisato Zaia - però questo non significa rinunciare alla componente umana, anzi, dovremo investire di più negli operatori per fare assieme questo nuovo salto di qualità.

L'eccellenza assoluta nella sanità non sarà mai raggiunta, ma è a questa che dobbiamo comunque puntare. Con i nuovi device , strumenti sempre più essenziali che ci danno anche parametri biometrici e con l'intelligenza artificiale, l'intera macchina sanitaria sarà sottoposta a un nuovo stress test al quale dobbiamo farci trovare pronti".

Zaia ha quindi ricordato che "fin dal 2010 abbiamo fatto subito una scelta, dedicando 70 milioni all'anno a investimenti in nuove tecnologie. In 12 anni, 840 milioni usati per crescere nel livello tecnologico e per essere, tanto per fare un esempio, la prima Regione d'Italia ad aver dotato tutti i suoi Ospedali Hub della chirurgia robotica con il 'Da Vinci'. Intendiamo proseguire così - ha concluso - rimanendo al passo con tutti i progressi che il mondo scientifico e tecnologico ci consentirà".

Quello dei dispositivi medici di cui si occupa Innovabiomed è un settore che in Italia genera 16,7 miliardi di euro comprensivi di mercato interno ed export e conta 4.546 aziende, che occupano 112.534 dipendenti. Innovabiomed favorisce l'incontro e il confronto fra imprese del settore biomedicale e fornitori specializzati, medici, amministratori e personale della sanità, professionisti, investitori, start-up, ricercatori, docenti e giovani interessati al settore. (ANSA).

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X