Venerdì, 22 Novembre 2019
stampa
Dimensione testo

Scoperto un mini Nettuno distante 53 anni luce

Scienza e Tecnica
Rappresentazione artistica del telescopio spaziale Tess e del pianeta simile a Nettuno, scoperto intorno a una stella distante 53 anni luce (fonte: NASA's Goddard Space Flight Center, MIT News)
© ANSA

Un mini-Nettuno, ossia un mondo che somiglia all'ottavo pianeta del Sistema Solare ma un po' più piccolo, ruota molto vicino a una stella distante 53 anni luce e brillante quasi come il nostro Sole. Lo ha individuato il nuovo cacciatore di pianeti della Nasa, il telescopio spaziale Tess (Transiting Exoplanet Survey Satellite). La scoperta, annunciata a Seattle nel congresso annuale dell'American Astronomical Society, si deve ai ricercatori coordinati da Diana Dragomir, del Massachusetts Institute of Technology (Mit).

Il pianeta, chiamato HD 21749b, si trova nella costellazione del Reticolo e ha un diametro che è circa tre volte quello della Terra. Questo significa che è un po' più piccolo di Nettuno. La sua massa invece è enorme: è pari a 23 volte quella della Terra. Di conseguenza i ricercatori ipotizzano che abbia un'atmosfera ben più densa rispetto a quella di Nettuno.

Sia la sua composizione sia la sua temperatura rendono il mini Nettuno alieno inadatto alla vita: il pianeta infatti ha una temperatura di circa 150 gradi perchè è molto vicino alla sua stella. Si trova infatti a una distanza pari a circa metà di quella che separa Mercurio dal Sole, tuttavia il pianeta è leggermente più fresco di Mercurio, perché la stella che lo ospita è un po' più piccola e più fredda del Sole. Come molti pianeti gassosi molto vicini alle loro stelle, anche HD 21749b ruota molto velocemente, tanto che il suo anno dura solo 36 giorni.

Da quando è stato lanciato, nell'aprile 2018, Tess ha monitorato circa 200.000 stelle e questo è il terzo pianeta che ha scoperto. Il satellite cerca i pianeti che transitano contro il disco del loro sole, individuando le variazione nella luminosità della stella dovute al passaggio. In una ricerca presentata al The Astrophysical Journal Letters, ma ancora non pubblicata, il gruppo riferisce inoltre di aver scoperto anche un altro pianeta intorno alla stessa stella, che potrebbe esser grande quanto la Terra. 

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X