Giovedì, 02 Dicembre 2021
stampa
Dimensione testo

Salute e Benessere

Home Salute e Benessere Covid: 3.797 positivi, 52 le vittime. Scendono incidenza e Rt

Covid: 3.797 positivi, 52 le vittime. Scendono incidenza e Rt

Sono 3.797 i positivi ai test Covid individuati nelle ultime 24 ore, secondo i dati del ministero della Salute. Ieri erano stati 4.061. Sono invece 52 le vittime in un giorno (ieri erano state 63).
Sono 489 i pazienti ricoverati in terapia intensiva per il Covid in Italia, in calo di 16 rispetto a ieri nel saldo tra entrate e uscite. Gli ingressi giornalieri, secondo i dati del ministero della Salute, sono 35 (ieri erano 30). I ricoverati con sintomi nei reparti ordinari sono 3.553, ovvero 97 meno di ieri.
Sono 277.508 i tamponi molecolari e antigenici per il coronavirus effettuati nelle ultime 24 ore in Italia, secondo i dati del ministero della Salute. Ieri erano stati 321.554. Il tasso di positività è dell'1,4%, stabile rispetto al dato di ieri.

 

Da lunedì le somministrazioni delle prime dosi sono aumentate del 32,5%. E' quanto afferma il Commissario per l'emergenza Francesco Figliuolo confermando il trend positivo degli ultimi giorni. In base ai dati della struttura, da lunedì a ieri sono state somministrate in media 80.500 prime dosi al giorno, mentre, negli stessi giorni della settimana precedente, dal 13 al 16 settembre, ne sono state inoculate in media 60.700. Le differenze più significative si registrano nelle fasce d'età tra i 30 e i 59 anni: +79% tra i 50-59enni, +62% per i 40-49enni; +41% per i 30-39enni

Sono 3.249.712 gli italiani over 50 ancora senza prima dose del vaccino anti-Covid. Si tratta dell'11,7% della popolazione complessiva di questa fascia d'età. E' quanto emerge dal report settimanale della struttura commissariale del generale Francesco Figliuolo. Rispetto ad una settimana fa c'è stato un aumento di 174 mila persone vaccinate.

Oltre 2 milioni e mezzo di adolescenti tra i 12 e i 19 anni, su una platea complessiva di poco più di 4,6 milioni, sono vaccinati contro il Covid ma ce ne sono ancora un milione e mezzo che non hanno alcuna copertura. E' quanto emerge dall'ultimo report del governo sull'andamento settimanale delle vaccinazioni appena pubblicato. In base ai dati, hanno completato il ciclo vaccinale con entrambe le dosi o hanno fatto una sola dose in quanto guariti dal virus 2.519.601 giovani tra i 12 e i 19 anni (1.554.779 tra i 16 e i 19 pari al 66,96% e 964.822 tra i 12 e i 15 pari al 41,85%) mentre 1.509.912 non hanno fatto neanche la prima dose

 La curva sta lentamente decrescendo e anche nelle fasce di età piu giovani c'è una decrescita tranne che nella fascia 0-9. La proiezione per l'Rt è in calo a 0,82 e quindi il numero dei casi tenderà a decrescere. Lo ha affermato il presidente dell'Iss Silvio Brusaferro alla conferenza stampa sull'analisi dei dati del Monitoraggio Regionale della Cabina di Regia.

 "Nell'ultima settimana la fascia di età 0-12 mostra una stabilità e dunque non continua la decrescita e questo è un tema che stiamo monitorando con attenzione, ha affermato il presidente dell'Iss Silvio Brusaferro.

"Si sta andando bene nell'evoluzione della situazione epidemiologica e per ora la situazione è buona, con il calo di Rt e incidenza e c'è anche una certa decongestione dei reparti ospedalieri. Quindi evidentemente il combinato disposto tra vaccinazione di anziani e persone giovani e il mantenimento delle misure di protezione pur riaprendo le attività può spiegare la differenza rispetto ad altri paesi con parametri peggiori". Cosi il direttore della Prevenzione del ministero della salute Gianni rezza. E' "pero presto per vedere un effetto della riapertura delle scuole", ha aggiunto.

I vaccinati con Reithera hanno l'esenzione dal green pass. Ma chi ha avuto il placebo deve essere rivaccinato. E' allo studio ora un provvedimento anche per gli altri vaccini sperimentali per sanare la posizione delle persone a cui sono stati somministrati questi vaccini, ha spiegato Rezza.

Continuano a scendere l'incidenza dei casi di Covid in Italia e l'indice di trasmissibilità Rt. Nel periodo 1 - 14 settembre 2021, l'Rt medio calcolato sui casi sintomatici è stato pari a 0,82 (range 0,81 - 0,82), al di sotto della soglia epidemica ed in diminuzione rispetto alla settimana precedente quando era 0.85. L'incidenza per il periodo 17-23 settembre e' scesa a 45 casi ogni 100 mila abitanti rispetto al 54 della scorsa settimana. Emerge dalla bozza del monitoraggio settimanale sull'epidemia da Covid-19 all'esame della cabina di regia.

Il tasso di occupazione in terapia intensiva dei malati di Covid in Italia è in lieve diminuzione: al 5,4 con una riduzione del numero di persone ricoverate da 554 (14/09/2021) a 516 (21/09/2021) rispetto al 6,1 della settimana passata. Il tasso di occupazione in aree mediche a livello nazionale, secondo i dati al 21 settembre, diminuisce leggermente al 6,8% dal 7,2. Il numero di persone ricoverate in queste aree è in lieve diminuzione da 4.165 (14/09/2021) a 3.937 (21/09/2021). I dati sono contenuti nella scheda di accompagnamento del monitoraggio settimanale Iss-Ministero della Salute.

© Riproduzione riservata

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X