Lunedì, 06 Febbraio 2023
stampa
Dimensione testo

Salute e Benessere

Home Salute e Benessere Furti farmaci in ospedali sempre più frequenti a causa crisi

Furti farmaci in ospedali sempre più frequenti a causa crisi

Salute e Benessere
.
© ANSA

Furti di farmaci sempre più frequenti negli ospedali, soprattutto del Sud: la colpa è della crisi.

Secondo la ricerca Transcrime dell'università Cattolica di Milano, i cui risultati preliminari sono stati anticipati dal Sole 24ore Sanità, l'ammontare del bottino dei farmaci sottratti negli ultimi 7 anni è di 17 milioni di euro. La ricerca segnala infatti più di 60 furti di farmaci negli ospedali, secondo gli articoli apparsi sulla stampa negli ultimi 7 anni, di cui il 70% nel 2013. In media il valore di ogni furto è stato di 350mila euro, per un ammontare totale di 17 milioni.

Gli ospedali più colpiti sono quelli pugliesi (con 14 casi, soprattutto nelle province di Bari, Bat-Barletta Andria Trani, e Brindisi) e campani (16 casi a Napoli, Benevento e Salerno), ma anche la Lombardia non è esente, con 5 casi tra Milano, Treviglio, Cremona, Mantova e Vigevano I farmaci più 'ricercati' sono gli antitumorali e gli immunosoppressori, per il loro elevato valore economico e l'alta domanda in alcuni Paesi stranieri, e anche l'epo (eritropoietina), usata anche come dopante nello sport. ''Gli autori di questi furti - spiega Michele Riccardi, uno dei ricercatori - sanno quali confezioni rubare, come conservare i farmaci sottratti e dove piazzarli, anche all'estero. Inoltre hanno fondi per corrompere vigilanza e personale sanitario. Il che fa pensare che siano coinvolti anche gruppi di criminalità organizzata, non solo italiana''. 

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X