Mercoledì, 12 Maggio 2021
stampa
Dimensione testo

Motori

Home Motori Regno Unito, dal 2022 limitatore velocità su nuovi modelli

Regno Unito, dal 2022 limitatore velocità su nuovi modelli

Motori
Regno Unito, dal 2022 limitatore velocità su nuovi modelli
© ANSA

L'uscita dall'Unione europea imporrà un obbligo inaspettato agli automobilisti britannici. I sudditi di Elisabetta II saranno i primi nel Continente a sottostare dal maggio 2022 per i modelli di nuova omologazione e dal maggio 2024 per tutti quelli in circolazione all'obbligo del montaggio del limitatore di velocità.
    Così sulle strade del Regno Unito nemmeno le Aston Martin, le Jaguar e le Land Rover tanto amate dai componenti della Royal Family - al pari dei tanti modelli sportivi e ad alte prestazioni costruiti quel Paese - potranno superare le 112 miglia all'ora, cioè i 180 km/h. Una proposta del Consiglio europeo per la sicurezza dei trasporti (ETSC) approvata nel 2019, aveva inserito i limitatori di velocità obbligatori in una proposta del Consiglio europeo per la sicurezza dei trasporti. Ma mentre per i Paesi Ue l'iter non ha ancora fissato scadenze temporali, il Regno Unito si è invece trovato a utilizzare questa tecnologia entro un anno.
    Soprannominato Intelligent Speed Assistance (ISA), il sistema di limitazione della velocità usa i dati GPS e/o le telecamere di riconoscimento dei segnali stradali per determinare il limite di velocità della strada su cui sta viaggiando un veicolo. La potenza del motore sarà quindi limitata per corrispondere a questa, impedendo all'auto di superare il limite di velocità. E in ogni caso l'auto non potrà mai superare i 180 km/h.
    Sarà possibile escludere il sistema premendo con forza sull'acceleratore, ma il sistema verrà attivato ogni volta che si avvia l'auto. ETSC afferma inoltre che: "Se il conducente continua a guidare al di sopra del limite di velocità per diversi secondi, il sistema emette un segnale acustico per alcuni secondi e mostra un avviso visivo fino a quando il veicolo non viaggia di nuovo al limite o al di sotto di esso".
    Il Consiglio europeo per i trasporti e la sicurezza spiega anche che il sistema sarà inizialmente dotato di un interruttore di accensione e spegnimento ma solo "per favorire l'accettazione da parte del pubblico", quindi è probabile che intenda spingere per regole ancora più severe in futuro, il che significa che potrebbe entrare in vigore un sistema permanente.
    I sistemi saranno richiesti su tutti i modelli che avranno ottenuto l'omologazione di 'tipo' a partire dal maggio 2022, mentre le auto sul mercato prima di tale data dovranno adottare questa tecnologia entro maggio 2024. ETSC afferma che i limitatori ridurranno le collisioni del 30% e salveranno 25.000 vite entro 15 anni dall'introduzione.
   

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X