Lunedì, 30 Novembre 2020
stampa
Dimensione testo

Motori

Home Motori Hyundai, 3 tecnologie per migliorare aria nell'abitacolo

Hyundai, 3 tecnologie per migliorare aria nell'abitacolo

Hyundai Motor Group ha annunciato nuove tecnologie per migliorare la qualità dell'aria all'interno dei veicoli e creare un ambiente interno più gradevole all'insegna del comfort e dell'abitabilità.

Il Gruppo ha svelato tre nuove tecnologie di climatizzazione - "After-Blow", "Multi-Air Mode" e "Fine Dust Indicator" - che saranno inizialmente introdotte su alcuni selezionati modelli in Corea, per essere poi estese in futuro ai prossimi veicoli Hyundai, Kia e Genesis in tutto il mondo.

In particolare, la tecnologia "After-Blow" asciuga la condensa che si crea sull'evaporatore e impedisce la formazione di muffa nel sistema di climatizzazione, che potrebbe causare un odore sgradevole nei periodi più caldi.Dopo lo spegnimento del motore e il drenaggio naturale della condensa sull'evaporatore per circa 30 minuti, "After-Blow" si attiva per 10 minuti per asciugare l'evaporatore e ogni residuo di condensa presente nel passaggio dell'aria. Il sistema di climatizzazione permette automaticamente la circolazione di aria esterna durante questa fase, per prevenire l'accumulo di umidità. La tecnologia usa un sensore intelligente della batteria (IBS) per monitorare lo stato di quest'ultima, smettendo di funzionare quando il livello si abbassa, allontanando così ogni preoccupazione sul suo scaricamento. Si disattiva anche quando il sistema di climatizzazione non è in uso per un certo periodo di tempo, o quando la temperatura esterna è bassa. La tecnologia Multi-Air Mode invece usa ventole multiple per l'aria condizionata e il riscaldamento, in modo da creare un ambiente interno più piacevole caratterizzato da una leggera circolazione dell'aria.

Quando questa modalità viene attivata, l'aria viene distribuita nelle nuove fessure multi-air presenti nei sedili del conducente e del passeggero, in aggiunta alle normali bocchette dell'aria.

Il volume complessivo dell'aria rimane lo stesso, ma la sua dispersione riduce il contatto diretto con l'aria e ne attenua la forza. Questa modalità può essere accesa e spenta in base alle preferenze del conducente. Infine, per quanto riguarda la tecnologia Fine Dust Indicator, questa misura in tempo reale l'aria presente all'interno del veicolo e fornisce informazioni digitalizzate, consentendo al conducente di gestirne meglio la qualità. L'indicatore mostra la concentrazione e il livello di inquinamento delle particelle ultrasottili (PM 2,5) all'interno del veicolo attraverso numeri e colori per migliorare la visibilità del conducente. Il sistema di depurazione imposta automaticamente il volume dell'aria tra 3 e 8, passa alla modalità di ricircolo e attiva il sistema di climatizzazione per ridurre l'umidità interna. Se l'aria non migliora con la modalità di depurazione attiva, il conducente riceverà un promemoria per la sostituzione dei filtri o per la pulizia di sedili e tappetini.

© Riproduzione riservata

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X