Venerdì, 23 Ottobre 2020
stampa
Dimensione testo

Sport

Home Foto Sport La febbre dei siciliani per il kart: gare e sfide tra professionismo e pura passione

La febbre dei siciliani per il kart: gare e sfide tra professionismo e pura passione

di

C’è un popolo che quasi ogni sabato si muove verso un luogo che è ormai il suo centro del mondo col solo scopo di inseguire una passione che è anche uno stile di vita. E’ il popolo delle corse sui kart che ha trovato da un po’ una nuova dimensione.

Non è più necessario spendere cifre ragguardevoli per acquistare, preparare e riparare il proprio bolide, adesso le gare più partecipate sono quelle con i kart rental, quelli che chiameremmo kart a noleggio. Sono gare che quasi ogni ogni sabato raccolgono sempre più iscritti coinvolgendo ormai centinaia di piloti e spettatori che si muovono da ogni provincia della Sicilia.

E’ Ispica il centro di questo nuovo mondo delle corse. Lì, a un passo dai monumenti del barocco, c’è il circuito Vincenza. Un km di asfalto in saliscendi che è diventato il punto di riferimento di una serie di campionati che si corrono con i kart Sodi. Le più combattute sono le gare endurance, quelle in stile Le Mans in cui si parte correndo a piedi per raggiungere il kart dall’altra parte della pista e poi via, tutto d’un fiato a pedale destro schiacciato. Sabato si prossimo si corre la 2 ore che vede già iscritti oltre trenta team con almeno due piloti ciascuno. E poi c’è il campionato Ironman, che mette in pista una quarantina di piloti che resistono in corsa per un’ora e mezza consecutiva più 7 minuti di qualifiche.

In queste categorie si sfidano driver di tutta la Sicilia, ciascuno con lo stesso kart, ad armi pari. Ogni provincia è rappresentata e ha i suoi campioni da spingere. Professionisti come Filippo Ieo, Ivan Bottari, Marco Broccio, Francesco Caspo, Fabrizio Anello, Pietro Grima. E ci sono anche ragazze che corrono e superano ad armi pari, come Sara La Fauci. E poi ancora Luca Giannone, Corrado Miceli, Giuseppe Privitera. Gente che è ormai un punto di riferimento nel mondo della velocità made in Sicily. Fra di loro ci sono pure vice campioni del mondo, perché queste gare rientrano ormai in un circuito internazionale che conta tappe nei templi della velocità in Europa e perfino in Marocco.

Non a caso l’appuntamento segnato in rosso da tutti gli appassionati è la 1000 km: una 16 ore che si svolgerà il 21 novembre, sempre all’interno del Sodi world series, e che vedrà al via anche il team Red Racing, campione del mondo in carica di categoria guidato dall’ingegnere della Ferrari Umberto Galli. A sfidarlo saranno i padroni di casa del Ckc official ma anche i messinesi del Kcm.

Intanto però sabato prossimo si va in pista per la 2 ore. Un antipasto a cui possono, come nella 16 ore, partecipare anche semplici appassionati, iscrivendosi nella categoria gentleman. E’ questo il dettaglio, la scintilla che ha fatto esplodere il fenomeno in Sicilia. Piloti della domenica possono sfidare i professionisti, tutti sugli stessi kart. Vince chi ha il piede più pesante. E inseguendo il sogno di vincere ogni settimana il popolo dei kartisti da competizione diventa sempre più numeroso.

© Riproduzione riservata

I più letti
Oggi
  • Oggi
  • Settimana
  • Mese
X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X