Lunedì, 30 Novembre 2020
stampa
Dimensione testo

Società

Home Foto Società Berlusconi festeggia i suoi 80 anni in copertina con i nipoti: "Oggi voglio stare con la mia famiglia"

Berlusconi festeggia i suoi 80 anni in copertina con i nipoti: "Oggi voglio stare con la mia famiglia"

ROMA. Oggi su Canale 5 alle ore 21.10 andrà in onda una pagina speciale di 15 minuti dedicata a Silvio Berlusconi nel giorno del suo 80esimo compleanno. Una lettera di auguri, intitolata «Caro Presidente», firmata e interpretata in video dal giornalista Toni Capuozzo con la regia di Roberto Burchielli. Capuozzo racconta in prima persona i suoi anni da inviato nella televisione Mediaset intrecciati con la storia umana e politica di Silvio Berlusconi.

Una testimonianza diretta di un cronista indipendente che dice onestamente quello che pensa del fondatore della tv per cui lavora, esaminando passo passo gli snodi cruciali della strada percorsa in questi anni da Berlusconi e di come è stata raccontata dai media, dagli amici e dagli avversari sia culturali sia politici. Capuozzo si rivolge direttamente a Berlusconi iniziando a scrivere la lettera in un ufficio milanese per poi attraversare la città a piedi e in auto, mostrando piazze e sfondi di una città cambiata e rifiorita nel dopo Expo. In un quarto d'ora viene disegnato un ritratto insolito di un personaggio al centro della vita italiana da più di vent'anni. Con la schiettezza di un inviato speciale apprezzato da tutti per equilibrio, efficacia e sobrietà di linguaggio.

E per festeggiare i suoi 80 anni Berlusconi appare nella copertina del settimanale Chi insieme ai suoi nipoti. "Sono loro il mio futuro" si legge nel titolo del magazine che lancia l'intervista rilasciata ad Alfonso Signorini in cui l'ex premier si racconta. "Nella mia vita non ho mai pensato all'età. Al contrario, ho sempre vissuto come se avessi quarant'anni, perché così mi sentivo: pieno di curiosità, di voglia di fare. Poi, improvvisa, è arrivata la malattia. E con l'operazione che ho subito è arrivata forte la consapevolezza che sono un uomo di ottant'anni".

"Nessuna festa - spiega - farò solo una cena con i miei cinque figli. E ho pregato tutti quanti di non farmi nessun regalo. Se proprio vogliono, facciano beneficenza", si legge nell'intervista in cui l'ex premier parla anche della malattia che lo ha colpito e costretto a un delicato intervento al cuore nel giugno scorso. "Sto guardando in modo ancora incerto a quello che può essere il mio futuro - racconta - la cosa che ho realizzato, forse la più importante, è che passerò più tempo con i miei figli e i miei nipoti. Dedicherò più tempo alle persone a cui voglio bene".

Fonte: Ansa

© Riproduzione riservata

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X