Domenica, 22 Maggio 2022
stampa
Dimensione testo

Salute

Home Foto Salute Covid in Sicilia, dopo sei settimane per la prima volta contagi in calo

Covid in Sicilia, dopo sei settimane per la prima volta contagi in calo

Dopo sei settimane consecutive di ascesa, diminuiscono in Sicilia i contagi da Covid 19. È quanto emerge dal bollettino settimanale del Dipartimento attività sanitarie e osservatorio epidemiologico (Dasoe) della Regione con riferimento al periodo compreso fra il 17 e il 23 gennaio 2022. Per la prima volta dopo un mese e mezzo di numeri in crescita si è evidenziato un calo di nuovi positivi riportati, con una incidenza settimanale di poco superiore a un caso ogni 100 abitanti.

I giovani i più colpiti dal Coronavirus in Sicilia

La provincia dell'Isola con il maggior numero di contagi è Ragusa (1.603 positivi su 100.000 abitanti), a seguire Siracusa (1.436), Caltanissetta (1.420) e Catania (1.044). Dal bollettino viene fuori anche come le fasce d’età più colpite siano quelle più giovani: in particolare quelle tra i 6 ed i 10 anni (1.451 su 100.000 abitanti) e tra i 14 e i 18 anni (1.402/100.000 abitanti). Incidenze superiori alla media in generale tra i 3 ed i 44 anni e più basse sopra i 45 anni e sotto i 2.

Covid in Sicilia, ricoveri in calo

Anche i nuovi ricoveri della settimana mostrano un  trend in riduzione per la seconda settimana consecutiva anche se la diffusione dei contagi precedenti si rifletta ancora ad un aumento della prevalenza di pazienti Covid presenti in ospedale, la maggior parte dei quali non vaccinati o con ciclo non completo.

Vaccini, Sicilia ancora indietro per terze dosi e bambini

In Sicilia sono state somministrate 9.360.874 dosi di cui 3.877.362 prime dosi (41,42%) e 3.514.763 seconde dosi (37,55%). Le terze dosi somministrate sono 1.968.749 (21,03% delle somministrazioni complessive) di cui 1.949.096 somministrate a residenti nell'Isola.

Complessivamente il 67,01% delle somministrazioni sono state effettuate con Pfizer, lo 0,96% con vaccino Pfizer ad uso pediatrico, il 24,53% con Moderna, il 6,39% con Astrazeneca e infine l’1,12% con Janssen.

Dall’inizio della campagna vaccinale, la media giornaliera di somministrazioni effettuate è di 23.638,57 dosi al giorno. Il picco massimo si è raggiunto nel mese di giugno 2021, con una media di 42.559,53 dosi al giorno e un totale somministrato di 1.276.786 dosi.

Complessivamente i vaccinati con dose aggiuntiva/booster sono 1.998.210.

Con riferimento alla target over 12 anni, i vaccinati con almeno una dose si attestano all’88,02% del target regionale. I soggetti che hanno completato il ciclo primario si attestano al 84,67%. Il 11,98% del target rimane ancora da vaccinare. Le coperture vaccinali evidenziate segnalano le fasce di età che presentano il dato dei soggetti con almeno una dose inferiore alla media regionale.

Con riferimento al target 5-11 anni, i vaccinati con almeno una dose si attestano al 23,36% del target regionale. 17.024 bambini, pari al 5,41%, risultano con ciclo primario completato.

Dopo tre settimane di trend positivo si registra un decremento delle prime dosi, rispetto alla settimana precedente, pari a -37,89%.

© Riproduzione riservata

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X