Sabato, 22 Febbraio 2020
stampa
Dimensione testo

Multimedia

Home Foto Multimedia Dal bullismo alla cocaina, J-Ax si racconta: "Dicevano che portavo sfiga" - Foto

Dal bullismo alla cocaina, J-Ax si racconta: "Dicevano che portavo sfiga" - Foto

MILANO. Un inedito J-Ax racconta al Corriere il suo lato più intimo. Svela del suo periodo buio fatto di alcol e cocaina.

"Drogarsi è come chiedere un po’ di pace alla morte", dice il rapper.

J-Ax spiega di essere uscito dal tunnel "grazie all’incontro con la donna che ora è mia moglie".

Il rapper infatti è sposato con una donna americana. I due si sono conosciuti a Milano. Entrambi "abbiamo cercato emozioni lontano dalla droga". I due oggi aspettano un bambino.

J-Ax racconta anche di essere rimasto vittima del bullismo: "Mi picchiavano. Dicevano che portavo sfiga".

Il vero nome di J-Ax è Alessandro Aleotti. E' nato a Milano il 5 agosto 1972. Suo papà era un tipografo in Rizzoli. Perso il posto, ha iniziato a lavorare come magazziniere nel supermercato dove la madre del cantante faceva la cassiera.

© Riproduzione riservata

TAG: ,

PERSONE:

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X