Venerdì, 06 Dicembre 2019
stampa
Dimensione testo

Sapore di mare e voglia di viaggiare, l'estate in città parla di tradizioni

PALERMO. L'autunno la ricorda, l'inverno la invoca, la primavera la invidia». È l'estate, così come ne scriveva Ennio Flaiano.

Quella stagione che fa salire la voglia di vita, alzare il volume della musica, respirare aria di mare e sporcarsi le labbra di gelato. E l'#estateapalermo è la protagonista dell'ultimo #gdscontest lanciato dal Giornale di Sicilia (@giornaledisicilia), in collaborazione con la community Instragramers Palermo (@igerspalermo), su Instragram, il social network luogo di elezione per gli appassionati e i professionisti della fotografia: oltre cinquecento gli scatti «a tema» postati dai lettori in poco meno di venti giorni e di cui pubblichiamo una selezione oggi in queste due pagine speciali del quotidiano. Nei prossimi giorni, invece, un numero ancora più ampio di immagini sarà on-line sul sito del Giornale di Sicilia, www.gds.it.

«Siamo molto contenti dei risultati di questa nuova sfida fotografica - sottolinea Alessandra Rossi, local manager di Instagramers Palermo insieme a Tony Siino -. La community si è dimostrata come sempre all'altezza, ma forse stavolta è stata stimolata ancora di più dal tema estivo, particolarmente a cuore del palermitano. Ogni anno, infatti, la città anticipa la stagione di qualche giorno offrendo numerosi e meravigliosi spunti, che gli occhi attenti dei nostri Igers non si sono certo lasciati sfuggire».

Lettori-fotografi che si sono lasciati andare alle emozioni e alle suggestioni che solo la bella - quanto desiderata, visto il cattivo tempo delle ultime settimane - stagione sa dare. E così, l'estate diventa «quella voglia di viaggiare, magari in sella ad una Vespa, per sentire il vento tiepido che ti accarezza il viso, stringere i suoi fianchi, inebriarsi dei profumi che solo Palermo sa regalare e scoprire le meraviglie della città sotto l' ombra di un chioschetto, gustando una granita dal sapore tipico siciliano. E poi dirsi, "Vita mia, ti amo"», racconta Enza Greco (@enza8317).

Trentadue anni, appassionata di fotografia, pittura e canto, con il suo scatto ha totalizzato 1.369 like.

Sono oltre 2 mila, invece, quelli che si contano sull'immagine postata da Massimiliano Fiumefreddo (@maxfiumefreddo), un vero e proprio inno alla joie de vivre, un tuffo nel giallo dei limoni e del sole: «Dopo quei due o tre giorni di brutto tempo, di lampi e tuoni e pioggia, all' improvviso è tornato il sole e, con lui, anche la voglia di uscire spiega -. Quindi, ho deciso di andare un po' in giro. In corso Vittorio Emanuele ho visto un gruppo di turisti ridere e scherzare nei pressi di questi box colorati, a far feste e farsi foto. E una di queste turiste aveva un vestito giallo...», conclude.

Estate a Palermo, però, è anche la tradizione. Quella dei venditori di bibite, cocco e ananas lungo le spiagge affollate e accaldate, ad esempio, come nello scatto di Eliana Lombardo (@eliana_lmb): «L'iniziativa di raccontare l'estate palermitana con degli scatti mi ha colpito subito, le immagini più di ogni altro mezzo di espressione possono cogliere con immediatezza le tradizioni e le abitudini della nostra bella isola», dice.

E ancora, l'#estateapalermo è nei ricci di mare di @dstelli che, nella didascalia della sua foto, rimanda ad un vecchio proverbio cinese che recita così: «Dai un pesce a un uomo e lo nutrirai per un giorno. Insegnagli a pescare e lo nutrirai per tutta la vita».

«Fotografando una barca in una borgata marinara e suggerendo che anche in estate ci si può rilassare uscendo in mare, praticando la pesca con la lampara - racconta Giuseppe Russo, su Instagram noto come @giusepperussophoto e attivo con il blog di viaggi "Zoom, andata & ritorno" -, volevo cogliere e raccontare un aspetto marinaro ed estivo non legato, però, ai classici canoni del relax e all'ozio balneare».

C'è, poi, chi al suo scatto ha dato il piglio della cronaca, come @luciano_giaconia che, passeggiando lungo la Cala, ha fermato nel tempo l'immagine di un canadair all' opera nei giorni che hanno visto la città bruciare. Con lo scatto di Greta Russo (@gretaru), invece, l' obiettivo della fotocamera si sposa su Capo Gallo, su una polverosissima stradina che attraversa la riserva naturale a due passi dalla città: «Ci sono foto che, per quanto colgano l'attimo giusto, non potranno trasmettere mai l'emozione provata nello scattarle. L'estate a Palermo è un'esplosione di colori, odori e sapori», dice la ventottenne, praticante avvocato e in attesa dell' esito degli esami scritti propedeutici all' abilitazione. «Scattare foto, oltre che viaggiare, è la mia passione», aggiunge.

#estateapalermo è il terzo #gdscontest lanciato dalla redazione del Giornale di Sicilia insieme ad Instagramers Palermo. La sfida fotografica ha preso il via il 9 giugno scorso ed è rimasta aperta, ai centinaia di internauti che vi hanno voluto partecipare, fino a sabato scorso, il 25 giugno.

Entro quella data, infatti, i lettori-instagramers hanno avuto la possibilità di postare le proprie foto «a tema» sulla bella stagione in città rispettando un'unica regola: pubblicare gli scatti utilizzando i tre hashtag ufficiali della competizione, #gdscontest #estateapalermo e #igerspalermo, e nella didascalia dell'immagine indicare il luogo in cui la foto è stata scattata.

Più in generale, l'iniziativa #gdscontest ha fatto il suo esordio lo scorso marzo, quando è stata lanciata la sfida #pasquapalermo e a cui è seguita poi, nelle settimane successive, quella su #palermoartigiana.

Un successo di lettori che è cresciuto sfida dopo sfida e che conferma quanto oggi sia diventata centrale l' immagine, anche nel mondo dell' informazione: l'obiettivo, infatti, è proprio di fare informazione mantenendo un rapporto stretto con i social network, dunque con chi li «popola»; ma soprattutto, di permettere alla gente di vedere ciò che attraverso la lettura conosce o pensa di poter conoscere.

© Riproduzione riservata

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X