Martedì, 20 Ottobre 2020
stampa
Dimensione testo

Multimedia

Home Foto Multimedia L'annuncio di J-Ax: clima spiacevole, lascio "The Voice" - Foto

L'annuncio di J-Ax: clima spiacevole, lascio "The Voice" - Foto

ROMA. J-Ax alza la voce, sbatte la porta e se ne va da The Voice, il talent di Rai2 del quale è stato protagonista per due edizioni, giudice irriverente e geniale che lo scorso anno portò alla vittoria finale Suor Cristina.

«Ho deciso di non rifare The Voice - ha dichiarato il rapper, che ha appena concluso l'esperimento »Sorci Verdi« sempre su Rai2 -. La causa della mia scelta è imputabile al comportamento poco limpido nei miei confronti da parte della produzione che ha creato un clima poco rassicurante e spiacevole tanto da pregiudicare la mia partecipazione alla nuova edizione».

Non certo un fulmine a ciel sereno - nonostante nei giorni scorsi fossero circolate voci della sua riconferma su una delle sedie girevoli assegnate ai giudici -, soprattutto dopo certe affermazioni. Come quella che fece alla presentazione di Sorci Verdi: «The Voice è quel talent in cui cantanti che sperano di realizzare dischi di successo giudicano talenti musicali che i dischi di successo non li faranno mai». Niente giri di parole o ars diplomatica: lo scontro evidentemente era già in atto.

Ma Talpa Italia, che produce il format, non ci sta e va al contrattacco in una nota al vetriolo. «La sua presenza al programma da parte della produzione non era confermata e questo crea una fortunata convergenza di intenti - affermano Marco Tombolini e Pasquale Romano di Talpa Italia -. Pur riconoscendo e riconfermando la stima e il valore professionale di J-Ax anche aldilà della sua performance in »Sorci Verdi«, crediamo che The Voice tragga la sua linfa in gran parte dal dinamismo e dalla creatività dei coach. Dopo due anni, questo apporto da parte di J-Ax non sarebbe stato del tutto scontato. Certo invece è forse lo spirito provocatorio di J-Ax che, come molti artisti che vogliono fare gli indipendenti, i Sorci Verdi li fanno vedere solo a reti televisive, produttori e format che hanno garantito loro visibilità rispettando le loro doti artistiche».

Assolta dal rapper, invece, la Rai. «Ringrazio la Rai, il Direttore di rete Angelo Teodoli e il capostruttura di Raidue Fabio Di Iorio che hanno creduto fortemente in me e con i quali ho instaurato un rapporto di reciproca stima e fiducia che ci ha permesso di condividere i contenuti e lavorare in sintonia».

«Non so cosa sia successo esattamente. A me non può che dispiacere che J-Ax lasci - sottolinea Teodoli -, ma è una decisione sua. Noi saremmo stati ben lieti di averlo ancora. Continueremo a lavorare per la nuova edizione, ma sui nomi non c'è ancora nulla di definitivo».

I nomi fatti nei giorni scorsi per la prossima edizione del talent in programma da febbraio vedono in campo Fiorella Mannoia, Nek e l'ex Spice Girl Geri Halliwell. Con l'addio di J-Ax, potrebbe concretizzarsi il ritorno di Facchinetti. Francesco, perchè il papà Roby è impegnato nei festeggiamenti dei 50 anni di carriera dei Pooh.

© Riproduzione riservata

PERSONE:

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X