Mercoledì, 29 Gennaio 2020
stampa
Dimensione testo

Multimedia

Home Foto Multimedia "My body. My terms", dalla Nuova Zelanda 12 foto contro gli abusi sessuali

"My body. My terms", dalla Nuova Zelanda 12 foto contro gli abusi sessuali

"My body. My terms". Questo è lo slogan potente e il titolo di una nuova campagna che spera di aprire un dibattito onesto e aperto sul sesso, il consenso e le vittime di abusi sessuali.

Creata da New Zealand media company Villainesse, #MyBodyMyTerms è una campagna nata per combattere il fenomeno della diffusione di foto e video hard per vendetta, e per far riflettere sulla violenza sessuale e l'importanza del sesso consenziente.

"Secondo le statistiche dell'OCSE la Nuova Zelanda è uno dei Paesi con il maggior numero di casi di violenza sessuale" ha detto all'Huffington Post Lizzie Marvelly, editrice di Villainesse e ideatrice di #MyBodyMyTerms. In Nuova Zelanda una ragazza su tre a 16 anni ha avuto un rapporto sessuale non consenziente.

© Riproduzione riservata

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X