Mercoledì, 02 Dicembre 2020
stampa
Dimensione testo

Multimedia

Home Foto Multimedia Dolce e grintosa: sfila in rosa la donna di Emporio Armani - Foto

Dolce e grintosa: sfila in rosa la donna di Emporio Armani - Foto

MILANO. La dolcezza non deve necessariamente essere svenevole, la grinta non è per forza sinonimo di durezza: lo dimostra la collezione per la prossima estate di Emporio Armani. Queste giovani donne sono vestite in rosa e amano le stampe a fiori, ma scoprono le gambe e osano accessori come il foulard rigido annodato al collo e gli stivaletti dalla punta aperta.

«In un momento in cui si esagera io ho preferito non farlo» premette Giorgio Armani, ma l'impressione è che questa collezione sia piena di novità a partire dai colori, una sinfonia di rosa pallido, corallo e cannella che danno femminilità e leggerezza alle gonne corte e asimmetriche, agli abiti leggeri e fluttuanti, ai bermuda e agli shorts portati con le giacchine boxy con motivi di fiori grafici termosaldati.

«A mio modo è una collezione più ricca del solito» ammette Armani, che si dice sicuro che avrà un risultato di vendite perchè «la gente è disorientata : giovani e vecchie leve suggeriscono in modo sbagliato: più che 'dèjà vu' è tutto 'dèja' copie, tutto è copiato». Ecco invece - spiega lui - che sulla sua passerella ci sono suggerimenti nuovi ma portabili come un inedito caftano, i pantaloni a vita alta ampi e chiusi in fondo da fibbie in pelle che avvolgono la gamba, gli stivaletti piatti a punta aperta con fiocchetti sui lati e le ballerine trasparenti che velano il piede. Tutto comunque - ed è da sempre il credo di Armani - va fatto con equilibrio.  È per questo che «quando vedo sui giornali tanta roba mixata in maniera eclettica non credo che poi si trovi nei negozi. Attenzione a non prendere per oro colato - avverte - certi titoli di giornale: io preferisco non fare errori, poi l'errore è di moda per chi ha scelto quella strada provocatoria ma c'è quello è c'è questo e non mi si può dire che non sono di moda perchè non faccio provocazione: non lo accetto!».

La sua giovane vestita Emporio forse non sarà una fashion victim ma è un donna con un senso sicuro dello stile, dagli spolverini a motivi paisley agli shorts velati di organza, dai pantaloni morbidi agli abiti punteggiati di bagliori metallici in oro rosa, dal top di pelle e fiori tridimensionale all'abitino di paillettes, dalla blusa delicata come un petalo portata sui pantaloni diritti agli abitini monospalla con veli di organza che cadono più lunghi sul dietro, come mossi da quel vento di estate cui lo stilista ha voluto intitolare la sfilata.

© Riproduzione riservata

PERSONE:

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X