Venerdì, 25 Settembre 2020
stampa
Dimensione testo

Multimedia

Home Foto Multimedia Riparte Striscia la Notizia, dietro il bancone arriva anche... Maria De Filippi: "Non potevo dire di no" - Foto

Riparte Striscia la Notizia, dietro il bancone arriva anche... Maria De Filippi: "Non potevo dire di no" - Foto

COLOGNO MONZESE (MILANO). «Ricci mi ha chiamata e non potevo dire di no, del resto come per la Rai c'è Sanremo, per Canale 5 c'è Striscia la Notizia». In collegamento video da Roma, Maria De Filippi si toglie una calza e piazza un piede nudo e incerottato davanti alla telecamera. «Basta che non mi chiedete di scendere le scale come le veline - aggiunge - ho un problema all'alluce». Un infortunio che non le impedirà però di sedersi alla scrivania di 'Striscia la notizià, che torna da lunedì su Canale 5 alle  20,40, con la sua conduzione in coppia con Michelle Hunziker.

Festeggia la 28esima edizione e cambia sede il tg satirico creato da Antonio Ricci. Portandosi dietro un tapiro gigante, tutto lo staff si è trasferito dal Palazzo dei Cigni (il centro Mediaset a Milano 2, da dove vanno in onda i tg e ci sono gli uffici) negli studi televisivi di Cologno Monzese. Oggi c'è stata la presentazione alla stampa, aperta in realtà anche al pubblico, perchè la nuova scenografia è molto più grande della precedente.

«Un po' da luna park - dice Antonio Ricci - del resto stando a Milano 2 non c'eravamo davvero resi conto di quel che avviene in Mediaset, venire qui ci ha fatto scoprire tante cose, l'ideale per noi a caccia di pettegolezzi, ma è stata anche una sfida al grigiore degli studi, con i cadaveri di tanti programmi morti, ammazzati, abortiti». De Filippi condurrà le prime due sere, il 21 e il 22, insieme a Michelle Hunziker, accanto alla quale nel resto della settimana ci saranno per due giorni Gerry Scotti e per altri due Mara Venier. Per il mese successivo sarà Christian de Sica a fare coppia con lei, quindi Ezio Greggio, Enzo Iacchetti. Concludono ancora una volta Ficarra e Picone.

Il programma mantiene il format collaudato di sempre che non teme concorrenza in quella fascia oraria. «Mi spiace per Insinna ma con 'Affari tuoi' non c'è partita, quello non è un programma da servizio pubblico, mentre lo è Striscia, consiglierei a Campo dell'Orto - dice Ricci riferendosi al nuovo dg della Rai - un cambiamento del pubblico di riferimento, puntando su programmi per spettatori più giovani».

Confermate per il terzo anno le veline, Irene Cioni e Ludovica Frasca. E agli inviati storici, tra cui Dario Ballantini che questa volta si calerà anche nei personaggi del sindaco di Roma Ignazio Marino e della cancelliera tedesca Angela Merkel, se ne aggiungo cinque nuovi, anche in sostituzione di Fabio e Mingo, allontanati dal programma nella scorsa edizione dopo alcuni servizi ritenuti irregolari. «Una vicenda dolorosa - ammette Ricci - Soprattutto inspiegabile e questo ci ha tormentato ancora di più, è stato come se una persona che conosciamo bene, uno di famiglia improvvisamente ha un comportamento irrazionale, imprevisto, illogico». «Che controlli dovremmo introdurre per capire se ci sono delle falle? Del resto se il criterio che abbiamo adottati noi con Fabio e Mingo venisse seguito nei giornali, le redazioni sarebbero deserte - ha poi replicato rivolto ai giornalisti - Considerando l'elevato numero di bufale, notizie non vere, non controllate che pubblicate».

© Riproduzione riservata

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X