Domenica, 25 Ottobre 2020
stampa
Dimensione testo

Multimedia

Home Foto Multimedia Lorella Cuccarini, fra teatro e tv i 50 anni della più amata dagli italiani - Foto

Lorella Cuccarini, fra teatro e tv i 50 anni della più amata dagli italiani - Foto

ROMA. Semplicemente Lorella, per molti la più amata dagli italiani, a 50 anni, nata a Roma il 10 agosto del 1965, sorriso, grazia e fisico restano quelli che le hanno donato la popolarità a nemmeno 20 anni, nonostante i 4 figli. Sposata nel 1991 con il produttore Silvio Capitta, dal quale ha avuto Sara la maggiore di 21 anni, Giovanni di 19 e i gemelli Chiara e Giorgio di 15 in un'intervista ad "Oggi" ha confessato sarei una nonna pazzesca". In 30 anni di carriera si è abituata soprattutto a una cosa a non prendere mai nulla sul personale anche se non fa piacere a nessuno vedere il proprio nome sui giornali spesso accumunato più ai si/no nei risiko dei palinsesti autunnali, lei che che è diventata famosa in una notte grazie Pippo Baudo che l'ha scoperta diventando familiare a 20 milioni di italiani proprio per quella sua aria da brava ragazza (in sostituzione di Heather Parisi) Il 5 ottobre saranno anche trent'anni dalla prima puntata di Fantastico 6, il suo debutto ufficiale con Pippo Baudo.

L'annus horribilis il 2002 quando è morta sua mamma, nel 2000 aveva partorito i due gemelli era in tourneè con lo spettacolo Grease. A parte la parentesi come ospite in una puntata di Amici di Maria de Filippi, si è parlato di un suo ritorno in tv al fianco di Antonella Clerici la prossima stagione in Ti lascio una canzone ma nessuna conferma ufficiale. Nel 2010 alla serata finale del festival condotto proprio dalla Clerici dove partecipa vestita solo da una tuta trasparente e una chitarra, il suo passaggio fece il picco con 15 milioni. Lorella inizia da bambina a frequentare i corsi di danza nella scuola di Enzo Paolo Turchi, da adolescente fa parte di corpi di ballo come ballerina di fila approdando nel mondo dello spettacolo in programmi come "Te lo do io il Brasile" con Beppe Grillo. Il primo passo importante per la sua vita è l'incontro a 19 anni ad una convention dei gelati Algida con Pippo Baudo il 14 febbraio 1985, che la fa partecipare al Teatro delle Vittorie a Roma per "Fantastico 6". Il successo è immediato tanto che l'indomani tutti i giornali scrivono: ""è nata una stella" e cosi vale per la sigla di testa "Sugar Sugar" che diventa popolarissima e rimane in classifica per 8 settimane. Il programma vanta ascolti di 15/16 milioni di telespettatori. Nel 1986 viene riconfermata per "Fantastico 7" dove viene eletta personaggio dell'anno e donna più desiderata dagli italiani. Edizione che va meglio della precedente con 22/23 milioni di telespettatori.

Poi è la volta di Mediaset: 7 edizioni di Paperissima e di Trenta ore per la vita, tre di Buona Domenica, il 43° Festival di Sanremo (sempre con Baudo), Uno di noi con Gianni Morandi, Note di Natale, il Galà della pubblicità, il Festivalbar, Natale in Vaticano; è stata attrice in fiction tv come Piazza di Spagna, Amiche e lo Zio d'America. «Una delle poche showgirl della nostra tv: balla, canta, parla, ha grazia, molta grazia. E anche una bella storia, professionale e umana, alle spalle, che non guasta mai in questo Paese un po' cialtrone» scrisse di lei anni fa l'autorevole critico del corriere della sera Aldo Grasso. Anche se poi quando fu la volta di Domenica In fece marcia indietro 'dopo l'epoca del varietà tradizionale, non è più riuscita ad imporsi. Al talk poi è completamente inadatta, non ha il timbro di voce per imporsi". Con Il teatro Cuccarini riscuote un grande successo a partire da "Grease", rimane in tabellone fino a quando c'è richiesta Sono state fatte 320 repliche con un incasso totale di botteghino di oltre 21 miliardi (lire) e con più di 400.000 spettatori. Una delle ennesime repliche del musical la porta a Hollywood dove gira un brevissimo cameo nella nona saga della serie "Star Trek".

A ottobre riprende "Paperissima" con una media di oltre 7 milioni a puntata. Il 2002 segna il suo rientro in Rai per condurre al fianco di Gianni Morandi "Uno di noi", lo show legato alla Lotteria Italia e contemporaneamente incide un cd che raccoglie "Le più belle canzoni di Lorella Cuccarini". All'ultimo momento, con una decisione presa 48 ore prima della diretta, conduce insieme Massimo Ghini, il "David di Donatello".

Debutta nel programma "Citofonare Cuccarini" su RaiRadioUno.

Quotidianamente intervista vari personaggi spaziando tra lo spettacolo, cultura e sociale. A ottobre riprende per il terzo anno consecutivo l'edizione di "Domenica In... Così è la vita", seguendo lo stesso filo conduttore dell'anno precedente. Tra questi partecipa al talent "La Pista" di Flavio Insinna, dove farà parte della giuria del programma dove regala momenti di spettacolo che rievocano la sua carriera televisiva e teatrale.

E dal teatro riparte la sua carriera - senza non poche polemiche con Raffaella Carrà dopo aver visto sfumare la sua partecipazione come giurata al programma "Forte Forte Forte" -, Lorella debutta al Teatro Brancaccio con la commedia musicale "Rapunzel", dove interpreta il ruolo della perfida matrigna Gothel. Lo spettacolo in scena per 5 settimane è sold out ogni replica e resta in cartellone per 10 settimane.

© Riproduzione riservata

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X