Venerdì, 22 Gennaio 2021
stampa
Dimensione testo

Multimedia

Home Foto Multimedia In vendita Neverland, l'ex ranch di Michael Jackson: chiesti 100 milioni di dollari

In vendita Neverland, l'ex ranch di Michael Jackson: chiesti 100 milioni di dollari

NEW YORK. 'Neverland', il ranch delle meraviglie una volta appartenuto a Michael Jackson, è stato messo in vendita. Il prezzo richiesto per la proprietà di Los Olivos, ad una sessantina di km da Santa Barbara in California, è di cento milioni di dollari.

Si tratta di una proprietà vastissima che è impossibile non associare alla figura del re del pop morto nel 2009, a 50 anni. Anche se il ranch ora non si chiama più Neverland, bensì 'Sycamore Valley Ranch' ed è di proprietà della Colony Capital dell'investitore immobiliare Thomas Barrack jr, che l'ha acquistato sei anni fa per poco piu» di 22 milioni di dollari.

Michael Jackson visse a Nerverland fino al 2005, dopo averlo acquistato nel 1987, per circa 19 milioni di dollari.

Il nome viene dall'isola immaginaria nella favola di Peter Pan, il ragazzo che non cresce mai. E in effetti Neverland era per Jacko come un Luna Park privato, con al centro un gigantesco orologio fatto di fiori, statue di bambini, uno zoo con degli orango tango, un elefante e un lama, una stazione di treni con due binari e con una locomotiva a vapore ribattezzata 'Katherine', dal nome della madre. Jacko aveva persino attrezzato il ranch con una stazione permanente dei vigili del fuoco, la 'Neverland Valley Fire Department'.

Gran parte di tutto questo è stato rimosso negli ultimi anni, ma la proprietà è comunque vastissima. Si estende su 2700 ettari di terreno, e ha ben 22 strutture. La dimora principale, in stile normanno, ha sei camere da letto, inoltre ci sono due guest-house, una con quattro stanze e una con due, poi una piscina, due laghi, un campo da tennis e uno da basket e una sala teatro con 50 posti.

Tuttavia, nonostante Neverland sia una dimora delle meraviglie, il ranch deve anche la sua fama alle accuse di molestie sessuali nei confronti di minori sollevato contro Michael Jackson. Accuse poi cadute nel 2005, dopo diversi processi, ma che comunque hanno lasciato un'ombra indelebile nella vita dell'artista. Nel 2003 Neverland fu messo sottosopra in una perquisizione della polizia, che cercava prove che potessero incastrare Jacko.

E con i processi iniziarono anche i guai finanziari di Jackson, tanto che nel 2008 il ranch rischiò di finire all'asta a causa di un debito di quasi 25 milioni di dollari. L'asta fu poi cancellata, grazie ad un accordo e con la vendita alla Colony Capital.

Secondo alcune voci, dopo la sua morte, nel 2009, la famiglia avrebbe voluto seppellire Jacko a Neverland, trasformandola così in una sorta di luogo pellegrinaggio, come Graceland per Elvis Presley. La famiglia ha poi smentito tutto. Nel 2010 era sembrato invece che i figli volessero ricomprare la proprietà, e a loro sostegno era scesa in campo anche Lady Gaga. Alla fine anche queste si sono però rivelate solo speculazioni.

La realtà è che ora Neverland è in vendita, e di ciò che era negli anni d'oro del 'king of pop' resterà solo un ricordo.

© Riproduzione riservata

PERSONE:

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X