Martedì, 14 Luglio 2020
stampa
Dimensione testo

Cultura

Home Foto Cultura La pandemia ferma i concerti: da Campovolo al concerto di Radio Italia a Palermo, i live annullati

La pandemia ferma i concerti: da Campovolo al concerto di Radio Italia a Palermo, i live annullati

La pandemia da Covid-19 ferma i grandi eventi live. L’estate 2020, infatti, sarà un’estate senza musica dal vivo. Come era diventato sempre più chiaro col passare dei giorni sarà impossibile lo svolgimento degli spettacoli programmati nei grandi spazi: stadi, teatri all’aperto o altro.

A mettere fine a ogni speranza è stato il limite di mille persone per gli spettacoli all’aperto fissato dal Governo che è incompatibile con qualsiasi evento già organizzato. L’ufficialità dei rinvii è arrivata con una nota di Assomusica diffusa lo scorso 18 maggio.

"I grandi eventi live si fermano, alla luce delle disposizioni governative in tema di salute pubblica che vietano assembramenti di persone. Una decisione condivisa dalla gran parte dei produttori e organizzatori di spettacoli di musica dal vivo, che fanno sentire unita la loro voce. Un segnale necessario che non significa che la musica dal vivo si arrenderà".

"L'appuntamento con i grandi eventi live dell’estate 2020 è infatti rimandato al 2021, che sarà una stagione ancora più grande e magica che mai", si legge nella nota diffusa dall’associazione che riunisce i produttori e gli organizzatori di spettacoli di musica dal vivo che rimanda ai singoli organizzatori per i dettagli dei singoli eventi. Il primo a chiedere chiarezza sui live dell’estate 2020 era stato Tiziano Ferro rivolgendo un appello al Governo durante la trasmissione "Che tempo che fa".

All’appello aderirono subito Laura Pausini, Fiorella Mannoia e Alessandra Amoroso. Era il 12 aprile. In seguito altri appelli sono arrivati da Vasco Rossi e Antonello Venditti.

Con l'ufficialità stanno cominciando ad arrivare le nuove date e per ogni evento ci sono modalità precise per la validità dei biglietti acquistati e per gli eventuali rimborsi che, nella maggior parte dei casi, saranno dei voucher. Sul fronte degli appuntamenti 2021 c'è già chi ha dato comunicazione dei nuovi appuntamenti.

Tra questi c'è Ligabue che festeggerà il trentennale di carriera, inizialmente previsto il 12 settembre 2020, spostando il concerto evento "30 anni in un giorno alla RCF Arena Reggio Emilia di Campovolo, al 19 giugno 2021.

Vasco Rossi sposta il suo "Non stop live Festival" che l’avrebbe visto impegnato nell’ambito dei più importanti Festival rock italiani al 2021.

Si spostano in avanti anche i live di Cesare Cremonini, Tiziano Ferro, le serate di Zucchero all’Arena di Verona e i dodici appuntamenti di Claudio Baglioni alle Terme di Caracalla che si svolgeranno dal 4 al 18 giugno 2021.

Si sposta al 26 giugno 2021 alla RCF Arena Reggio Emilia di Campovolo l’evento "Una. Nessuna. Centomila" contro la violenza di genere che vede come protagoniste Mannoia, Pausini, Nannini, Emma, Alessandra Amoroso, Elisa e Giorgia.

Rimandati anche i Festival rock: il Bologna Sonic Park, il Firenze Rock, gli I-Days di Milano, il Lucca Summer Festival e il Milano Summer Festival, il Pistoia Blues, il Rock in Roma, il Roma Summer Fest e l’Umbria Jazz. Non si svolgeranno nemmeno i due concerti di Radio Italia Live di Milano e Palermo.

© Riproduzione riservata

TAG:

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X