Mercoledì, 20 Marzo 2019

Miriam Dalmazio in tv con "La stagione della caccia": "Stregata da Camilleri, siciliano come me"

Palermitana doc e una carriera in continua ascesa. Miriam Dalmazio è stata la protagonista del film La stagione della caccia, in onda su Raiuno e tratto dall'omonimo romanzo di Andrea Camilleri.

Ha vestito i panni della marchesina 'Ntontò, detta anche Antonietta, figlia del marchese Peluso rimasta unica erede di tutto dopo la decimazione della sua famiglia, vittima di misteriosi omicidi avvenuti in seguito all'arrivo di Fofò La Matina, farmacista proveniente da Palermo.

Per l'attrice palermitana, interpretare personaggi nati dalla penna di Andrea Camilleri è "un onore". Da lui si sente perfettamente rappresentata visto che entrambi sono siciliani.

Nata a Palermo il 14 settembre 1987, la Dalmazio ha iniziato a recitare quasi per caso, in quanto scelta al posto di un'amica che aveva accompagnato a sostenere un provino per la soap opera Agrodolce.

Il primo ruolo di rilievo lo ottiene quando entra a far parte del cast della fiction Che Dio ci aiuti.

Ha poi debuttato al cinema nel film Sole a catinelle con Checco Zalone. E ancora: Che strano chiamarsi Federico, Maldamore, Una donna per amica di Giovanni Veronesi, Maraviglioso Boccaccio dei fratelli Taviani.

 

© Riproduzione riservata

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X