Mercoledì, 28 Ottobre 2020
stampa
Dimensione testo

Cultura

Home Foto Cultura Sonia Bergamasco madrina, parte la Mostra del Cinema di Venezia: il programma

Sonia Bergamasco madrina, parte la Mostra del Cinema di Venezia: il programma

VENEZIA. Cerimonia d'apertura oggi della 73esima Mostra del Cinema di Venezia.

Ad inizio serata sarà consegnato il Leone alla carriera al grande regista polacco Jerzy Skolimowski.

A seguire ci sarà la proiezione del film che apre il concorso di Venezia 73, il musical La La Land di Damian Chazelle, con Ryan Gosling (che non sarà al lido) e Emma Stone. Oggi è anche la giornata dell'Omaggio della Mostra ad Abbas Kiarostami con due corti del regista iraniano (24 Frames e Take me home) e il documentario che gli ha dedicato l'amico e collaboratore Samadian Seifollah, 76 Minutes and 15 seconds with Kiarostami.

Aprono anche le Giornate degli autori, con il documentario sulla guerra in Siria, The war show di Andreas Dalsgaard e Obaidah Zytoon.

Madrina di questa edizione è l'attrice Sonia Bergamasco che subito dichiara: «Ho deciso di rimanere tutto il periodo per 'approfittare' del festival e di quello che offre, ci sono tantissime cose da vedere che mi interessano e non intendo perderle».

Il rapporto tra Sonia Bergamasco e il cinema «è stretto», dice subito lei, «sono una spettatrice curiosa, con la voglia di scoprire che non passa ma anche con una passione per i film del passato che rivedere».

Nata a Milano, si è diplomata al Conservatorio in pianoforte, «e dalla musica ho proseguito con il teatro e poi con il cinema. Non mi va di scegliere. Il mio mestiere è l'attrice, interpreto, avendo un rapporto osmotico con le mie passioni che sono il teatro e la musica. Da attrice non posso prescindere dal repertorio musicale».

Con Giorgio Strehler ha debuttato e nel suo teatro, il Piccolo, rinasce in un certo senso: «Il 21 marzo debutto alla regia - racconta - in una nuova produzione del Piccolo, e non sarò in scena. Il testo è Louise e Renee che Stefano Massini ha liberamente tratto dalle »Memorie di due giovani spose« (1842), unico romanzo epistolare di Balzac e le protagoniste sono Isabella Ragonese e Federica Fracassì».

Intanto, ecco alcuni dei principali appuntamenti di oggi:

CERIMONIA DI APERTURA E CONSEGNA DEL LEONE D'ORO ALLA CARRIERA A JERZY SKOLIMOWSKI (Sala Grande alle 19).

A seguire, LA LA LAND (Venezia 73 - Film D'apertura) di Damien Chazelle con Ryan Gosling, Emma Stone, John Legend, J.K. Simmons, Finn5 milioni di dollari all’anno anche per l’olandese Doutzen Kroes (Afp) Wittrock.ss È la storia di due sognatori che tentano di arrivare a fine mese, inseguendo le loro passioni in una città celebre per distruggere le speranze e infrangere i cuori. Mia (Emma Stone), aspirante attrice, serve cappuccini alle star del cinema fra un'audizione e l'altra. Sebastian (Ryan Gosling), appassionato musicista jazz, tira a campare suonando in squallidi pianobar. Ma come il successo cresce per entrambi, si trovano di fronte a decisioni che incrinano il fragile edificio della loro relazione amorosa.

OMAGGIO A KIAROSTAMI (Sala Darsena alle 16): 24 FRAMES di Abbas Kiarostami; TAKE ME HOME di Abbas Kiarostami; 76 MINUTES AND 15 SECONDS WITH KIAROSTAMI di Samadian Seifollah.

THE WAR SHOW (Giornate degli Autori - Film d'apertura) di Andreas Dalsgaard, Obaidah Zytoon (Sala Perla alle 17). Nel marzo 2011, la conduttrice radiofonica Obaidah Zytoon e alcuni suoi amici si uniscono alle proteste di piazza contro il presidente Bashar al-Assad. Consapevoli che la primavera araba avrebbe cambiato il loro paese. La violenta risposta del regime, però, spinge la Siria in una spirale sanguinosa, e le speranze in un futuro migliore vengono spente dalla brutalità, le detenzioni e le morti provocate dalla guerra civile.

© Riproduzione riservata

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X