Domenica, 08 Dicembre 2019
stampa
Dimensione testo

Paolo Belli a Palermo, concerto show al teatro Savio - Foto

di

PALERMO
Solidarietà
Fino al 2 novembre alla parrocchia di San Francesco Di Paola sarà possibile acquistare i cestini con la frutta di martorana. Costeranno 12, 15 e 20 euro e il ricavato dell'iniziativa sarà destinato alle opere di carità dei Frati Minimi di san Francesco di Paola.

Da leggere
Oggi alle 18 al teatro Massimo ci sarà la presentazione di "Palermo guida per itinerari storici” di Adriana Chirco. Saranno presenti Francesco Giambrone Soprintendente Teatro Massimo, Piero Longo e Ferdinando Maurici. Ingresso libero.

Da sentire
Oggi alle 21.30 e domani alle 18 al teatro Savio ci sarà lo spettacolo concerto di Paolo Belli con Massimo Minutella & Lab Orchestra. Biglietti 18-10 euro.
-
Oggi alle 17,30 al teatro Politeama ci sarà il concerto al pianoforte di Orazio Sciortino. Si esibirà nel concerto n.1 per pianoforte e orchestra di Rachmaninov. Dirige il maestro Pietro Mianiti. Biglietti da 10 a 25 euro.
-
Weekend col sorriso sulle labbra al Bafoschi Pub e Winebar di via Ugo Bassi 35 (parallela di via Isidoro Carini) a Palermo. La formula è sempre la stessa: “aperinight” dalle 19, seguito da eventi musicali il venerdì e il sabato alle 22 e la domenica alle 20,30. Padroni del palco alle 22 saranno infatti gli ET5. Daniele Restivo alla voce, Giovanni Vassallo alla batteria, Mauro Conti “The doctor” al basso, Ivan Tarantino e Giuseppe Schillaci alle chitarre, porteranno i clienti del locale a cantare brani da Ligabue a Santana, passando per Neffa e Vasco Rossi, insieme a tante altre hit di successo. Insomma, vestiti da zombie, scheletri o pipistrelli, non si potrà fare a meno di essere coinvolti. Ingresso a partire dalle 19

A teatro
Oggi alle 21 al teatro Ditirammu ci sarà uno spettacolo tutto dedicato alla città di Palermo con sul palco Stefania Blanderburgo, Maria Cubito e Manlio Noto. Biglietti 16- 10,50 euro.
-
Oggi al teatro Jolly,dalle 21 ci sarà lo spettacolo “Anni – Avversari di Matrimonio” con Mary Cipolla e Gianni Nanfa. Biglietti 13-16 euro.
-
Oggi e domenica alle 17,15 al teatro Al Massimo va in scena “La duchessa del Bal Tabarin” operetta che racconta la storia di Frou Frou, chanteuse parigina.
-
Oggi alle 21,30, domenica pomeriggio e poi dal martedì fino al 15 novembre al teatro Agricantus va in scena “Amore trepuntozero” di e con Claudio Casisa ed Annandrea Vitrano, i Soldi Spicci. Biglietti 13-15 euro.
-
Oggi alle 21,15 al teatro Crystal di via Mater Dolorosa, si replica il dittico formato da “Il fumo fa male” di Anton Cechov e “Lo scroccone” di George Courteline entrambi con la regia di Mario Pupella. Biglietti 12- 10 euro.
-
Al teatro Biondo arriva lo spettacolo "I Persiani a Caporetto". Si tratta di una produzione del Teatro di via Roma basata su "I Persiani" di Eschilo. Il regista è Roberto Cavosi, le scene e i costumi sono di Daniela Cernigliaro mentre le musiche di Marco Betta. Appuntamento oggi alle 21, domenica alle 17.30, martedì alle 21.00, mercoledì e giovedì alle 17.30, venerdì e sabato alle 21 mentre domenica prossima alle 17.30. I biglietti vanno da 32 a 11 euro.

Da vedere
All’Archivio Storico Comunale di via Maqueda è in corso fino al 15 novembre la mostra “Numero d’oro, armonia del mondo” curata da Antonina Greco e organizzata da Sabir con la collaborazione dell’Assessorato alla Cultura. Porte aperte dal lunedì al venerdì dalle 9 alle 13, il mercoledì anche dalle 15 alle 18. Sabato e domenica dalle 9 alle 18.
-
Nella sala delle Armi dello Steri è in corso fino al 19 dicembre la mostra multimediale “Unescosites”. I monumenti siciliani patrimonio dell’Umanità sono visitabili con gli artglass. Dal martedì alla domenica dalle 9,30 alle 19,30 . Biglietti 3-7 euro.
-
Da XXS in via XX Settembre sarà visitabile la personale “Esercizi di normalità” di Roberto Fontana a cura di Salvo Ferlito. E’ possibile ammirare le opere fino al 7 novembre, dal martedì al sabato dalle 17 alle 20.
-
Al teatro Biondo fino al 31 dicembre ci sarà la mostra “Facevano teatro – Cimeli e memoria dai teatri palermitani della Belle Epoque”. In esposizione abiti, biglietti e locandine provenienti dalla collezioni private di Umberto Cantone, Roberto Lo Sciuto e Aldo Maria Caruselli e dal museo del costume di Mirto. Da martedì a domenica nelle ore 10-13 e 16-19.
-
Al Tepidarium dell' Orto Botanico di via Lincoln è possibile visitare la mostra fotografica Dalla parte dell' Orto che raccoglie trenta scatti di Giovanni Pepi dedicati al sito accademico, a due passi dalla sede del Giornale. L’allestimento è visitabile fin oltre l' Epifania, ad ingresso libero negli orari di visita dell' Orto Botanico.
-
Torna al Castello a mare di Palermo, il pittore palermitanoFrancesco Anastasi con una mostra composta da 21 tele che durerà per tutto l’autunno. Ingresso gratuito da via Filippo Patti 2.
-
A Palazzo Sant'Elia di via Maqueda è possibile visitare la mostra che raccoglie le ottantasei opere della collezione della Banca Popolare di Vicenza visitabile fino a mercoledì 6 gennaio da martedì alla domenica dalle 10 alle 18,30, tranne giorni festivi. Le opere sono di Filippo Lippi, Giovanni Bellini, Jacopo Bassano, Tintoretto, Caravaggio, Tiepolo. Ingresso libero.
-
Il Museo Civico di Castelbuono, ospita fino al 19 novembre, due mostre: “As unreal as everything else”di Seb Patane e “Grand Hotel ed des Palmes” di Luca Trevisani, a cura di Laura Barreca e Valentina Bruschi. La prima presenta un nuovo video sulla pratica dei Book Club, gli incontri dove i membri del gruppo si riuniscono per discutere di un libro scelto. La mostra di Trevisani fa parte di un progetto complessivo sul rapporto uomo-natura E si sviluppa su un lavoro di ricerca durato diversi mesi, con il Museo Minà Palumbo, a partire dalla collezione botanica e dall’erbario ottocentesco.
-
Villa Zito (via Libertà 52) riapre le porte e si trasforma in una grande pinacoteca di circa mille metri quadrati di sale espositive, disposte su tre piani. I visitatori potranno scoprire le opere più rappresentative della collezione pittorica della Fondazione Sicilia. Tele di grande valore, realizzate tra ‘600 e ‘900, dai più grandi maestri della storia dell’arte italiana. Il tutto è frutto del recupero dei pezzi dell’ex Banco di Sicilia, riottenuti dalle diverse filiali; e da altri, provenienti dal patrimonio della ex Cassa di Risparmio Vittorio Emanuele per le province siciliane. Orari: martedì e giovedì, sabato e domenica 16/20, mercoledì e venerdì, 10/14. Biglietti: 5/3 euro.

TRAPANI
Da sentire
Due sere per miscelare tre elementi della tradizione popolare siciliana: “Cuntu, cantu e n’cantu”. Bastano queste tre parole per dare il nome alla prima edizione di una manifestazione - che è anche un progetto culturale e artistico - dove oggi e domani saranno protagoniste le strade e i belvedere naturali di Castellammare del Golfo, dove si esibiranno artisti di strada e cantanti e musicisti di fama nazionale. Ad organizzarlo, il comune di Castellammare del Golfo, da un’idea di Antonio Enea, Rosanna Fasullo, Maria Tesè e Cocò Gulotta. Così nelle due serate, dalle 19 alle 23, si potranno assistere a spettacoli di lettori-cuntisti, trampolieri, maghi, teatranti e artisti, lungo l’ambiente urbano compreso tra Villa Margherita, corso Bernardo Mattarella e corso Garibaldi. Alle 23 prenderanno il via i concerti. Oggi toccherà a Eugenio Bennato con i Taranta Power, progetto che ha come obiettivo la diffusione nazionale, ma soprattutto internazionale, della Taranta, da intendersi come ballo e come stile musicale appartenente al mondo Mediterraneo ma con un forte carattere italiano. Ad anticiparli saranno i Bottega Retrò, ovvero l’attore e cantautore Cocò Gulotta e il chitarrista e compositore Al Di Rosa, accompagnati da Romina Denaro al contrabbasso, Giampaolo Terranova alla batteria ed Egidio Eronico al violoncello. Al centro della scaletta i brani del loro repertorio di Teatro-Canzone.

© Riproduzione riservata

PERSONE:

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X