Venerdì, 30 Ottobre 2020
stampa
Dimensione testo

Cultura

Home Foto Cultura Francesco Renga torna a Palermo: concerto al Teatro di Verdura - Foto

Francesco Renga torna a Palermo: concerto al Teatro di Verdura - Foto

di

PALERMO
Da sentire
Approda al Teatro di Verdura stasera alle 21,30, il tour “Tempo Reale Extra” di Francesco Renga che, dopo aver conquistato oltre quaranta teatri italiani a colpi di sold out – torna live con questo spettacolo, pensato per i più prestigiosi spazi all’aperto della penisola. In scaletta le canzoni dell’ultimo cd (già disco di platino), e i successi della sua carriera: sul palco grandissima energia, suoni intensi e una straordinaria backing band.  Il singolo “Il mio giorno più bello del mondo” ha conquistato il doppio platino. Attualmente Francesco Renga è in radio con “L’amore altrove”, il nuovo singolo in duetto con Alessandra Amoroso. Il live è parte del calendario di Sicilia Musica Estate, la rassegna estiva organizzata da Musica e Suoni, con la direzione artistica di Nuccio La Ferlita.
-
Continua anche stasera il festival jazz organizzato a  Gratteri a cui partecipano Steven Mead e Luciano De Luca che hanno tenuto una masterclass di euphonium a cui hanno partecipato molti allievi. Stasera alle 21,30 in piazza S. Francesco, concerto proprio dei corsisti partecipanti alla master classe, e a seguire chiusura della serata e del festival con alcuni brani proposti dall’associazione culturale musicale Vincenzo Bellini di Gratteri diretta da Francesco Cangelosi con la partecipazione all'euphonium solista di Luciano De Luca (solista della Banda della Polizia di Stato).
-
Continua il festival anche a Carini, organizzato dall’ Open Jazz club. Alle 14 l’Open Jazz workshop diretto da Giuseppe Mirabella che conduce anche, alle 18,30, il Jazz Lab. Dalle 20 i concerti: il duo Giorgia Meli e Sergio Laviola, il quartetto del chitarrista Sergio Munafò con ospite il sassofonista Claudio Giambruno, il progetto “Brasilian Songs” di Vincenzo Palermo e il quintetto “Mimmo Cafiero & Friends” con ospiti il trombettista Alessandro Presti e il chitarrista Giuseppe Mirabella. In tarda serata, dopo i concerti, jam session dirette dai pianisti Fabio Nicosia, Joe Costantino e Claudio Guarcello.

A teatro
Stasera alle 21,30 nell’isola pedonale dell’Agricantus (via XX settembre) dove resterà fino al 13 settembre, va in scena “Ci vuole il vento in chiesa” di Ernesto Maria Ponte e Salvo Rinaudo, musiche di Tony Greco. Un uomo pur di non fare naufragare il proprio matrimonio farebbe di  tutto, ma a tutto c’è un limite e non bisogna esagerare.
Un’analisi comica della coppia moderna che cerca di rispondere alle domande: cosa porta alla separazione? Riusciranno i due a ritrovare un’armonia civile dopo la fine del rapporto? Un uomo abbandonato riuscirà a ricostruire la propria vita? Biglietti: 15/13 euro.
-
Ultime due serate a Castelbuono per il primo festival di musica classica. Castelbuono Classica, organizzato da Moger Arte e Cultura, prende piazza Castello un teatro a cielo aperto pronto ad ospitare musicisti ed ensemble dal respiro internazionale. Stasera alle 21,30, Steven e Misa Mead, mostri sacri dell’euphonium – strumento ad ottone capace di funamboliche evoluzioni – saranno in concerto accompagnati da Roberto Alisena al pianoforte e dal Castelbuono Classica Brass Ensemble. Musiche di De Luca, Roberts, Mead, Soler, Höhne, Mantia, Foster, Mc Millan, Gulino e Meechan.
-
Una Notte Bianca per tutti. Dalle 21 Bisacquino si trasformerà in una location animata dal divertimento. Eventi per bambini, concerti, giochi, sbandieratori, giocolieri, commedie ed ancora special guest del dj Fargetta e della vocalist Morena, animeranno la notte dell’ultimo sabato di agosto.  Tante le sorprese a cominciare da quelle riservate al palato con le degustazioni durante la festa della cipolla e dell’olio alle 22. Prima di mezzanotte la spaghettata. Alle 23,30 le strade saranno animate da sbandieratori, giocolieri e mangiafuoco. Discoteca sotto le stelle.
-
Stasera alle 21 alla Gam, per PalermoClassica, la Song Simphony su musiche di Amy Winehouse, Lesar, Bria Drain, Raphael Gualazzi, Withney Houston, John Lennon, Nina Simone, Lee, Michael Bublé, Borras, ovvero brani pop adattati per orchestra sinfonica e rock band. A fianco della vocalist straordinaria Bria Drain, vi saranno artisti del calibro di Raphael Gualazzi, piano e voce, Fabrizio Bosso alla tromba, Giuseppe Milici all’armonica. Tutti insieme, daranno vita ad un concerto di straordinaria vitalità con brillanti improvvisazioni su alcuni dei più famosi brani che hanno segnato la musica pop.

Da vedere
Alla sala espositiva del Margaret Cafè di Terrasini in via Madonia 93, si può visitare la mostra di pittura intitolata "Metamorfosi" di Evelin Costa e Pino Manzella. Una serie di quadri che secondo diverse sfaccettature rappresentano la metamorfosi, simbolo della trasformazione e della complessità del reale. Diverse interpretazioni del tema a partire dal mito, dalla letteratura e da una osservazione critica della realtà. Ironia, fantasia, sogno, stupore come strumenti per affrontare e decodificare l’esistente. La mostra sarà
visitabile tutti i giorni fino al 10 settembre.
-
Alla civica galleria d'arte moderna di Monreale, una mostra di libri d'artista, “Dialogus Creaturarum Moralisatus” in formato leporello (un'unica striscia di carta piegata a fisarmonica), a cura di Antonina Greco. In mostra le opere di Giuseppe Agnello, Mariano Brusca, Gai Candido, Franco Castiglione, Liliana Conti Cammarata, Nicolò D’Alessandro, Rosetta D’Alessandro, Isabella Ducrot, Antonio Freiles, Laura Giambarresi, Nella Giambarresi, Carla Horat, Giuseppe La Bruna, Michele Lambo, Carlo Lauricella, Rossella Leone, Giovanni Leto, Gaetano Lo Manto, Carmelo Marchese, Elmo Napoli, Gina Nicolosi, Arianna Oddo, Enzo Patti, Marilena Pecoraro, Lorenzo Reina, Salvatore Rizzuti, Salvatore Salamone, Paolo Sardina, Franco Spena, Enzo Venezia, Vincenzo Ventimiglia. Fino al 5 settembre, dal lunedì al sabato 9/13 e 15/18.
-
Alla galleria FrancescoPantaleone Arte contemporanea, la mostra “Le declinazioni della pittura”, collettiva a cura di Arianna Rosica, che racchiude opere di Stefano Arienti, Marco Bongiorni, Giuseppe Buzzotta, Paolo Canevari, Stefania Galegati Shines, John Kleckner, Angelo Mosca, Seb Patane, Jo Robertson, Angelo Sarleti, Michele Tocca e Vedovamazzei. Un incontro/confronto tra artisti di diverse generazioni pronti a presentare diverse modalità di declinare la pittura oggi. Una pittura che, mantenendo un’armonia sottesa misteriosamente nascosta, si fa installazione, gesto, azioni e processi. Fino al 15 settembre, dal martedì al venerdì dalle 10 alle 19, sabato fino alle 18.
-
Fino Al 30 settembre all’Orto Botanico di via Lincoln sarà possibile visitare il Museo delle Palme. Il progetto è di A progect space. L’obiettivo è quello di rivitalizzare una collezione dell’Orto risalente agli anni 90 quando alcuni maestri italiani della pittura furono ispirati proprio dalle palme.0
-
E’ stata prorogata fino al 27 settembre a palazzo Abatellis di via Alloro ci sarà la mostra “Bozzetti e modelli del 700 e del primo 800 dalle collezioni di palazzo Abatellis”, a cura di Gioacchino Barbera e Evelina de Castro. L’allestimento si potrà visitare dal martedì al venerdì dalle 9 alle 19 e sabato e domenica fino alle 13,30.
-
Fino al 7 settembre la Galleria d’arte moderna (piazza Sant’Anna) ospita la doppia mostra “Immaginari di uno stare” a firma Gianni Pettena e Marc William Zanghi. Un originale dialogo tra la pittura di Marc William Zanghi, uno tra i più importanti rappresentanti della giovane arte siciliana, la cui figurazione s’inserisce sul sentiero tracciato dai protagonisti della Scuola di Palermo, e gli interventi architettonici di Gianni Pettenatra gli esponenti più accreditati dell’architettura radicale, sorta a Firenze alla fine degli anni ‘60.  L’esposizione, a cura di Lorenzo Bruni, presenterà trenta dipinti e sculture di Marc William Zanghi collocati negli spazi della galleria, appositamente modificati da tre interventi di Gianni Pettena. Martedì- domenica dalle 9,30 alle 18,30, biglietti: 6/4 euro.
-
Villa Zito (via Libertà 52) riapre le porte e si trasforma in una grande pinacoteca di circa mille metri quadrati di sale espositive, disposte su tre piani. I visitatori potranno scoprire le opere più rappresentative della collezione pittorica della Fondazione Sicilia. Tele di grande valore, realizzate tra ‘600 e ‘900, dai più grandi maestri della storia dell’arte italiana. Il tutto è frutto del recupero dei pezzi dell’ex Banco di Sicilia, riottenuti dalle diverse filiali; e da altri, provenienti dal patrimonio della ex Cassa di Risparmio Vittorio Emanuele per le province siciliane. Orari: martedì e giovedì, sabato e domenica 16/20, mercoledì e venerdì, 10/14. Biglietti: 5/3 euro.
-
La Via Crucis, o “via della croce”, è un rito che propone una riflessione sul percorso doloroso di Gesù Cristo che si avvia alla crocifissione sul Golgota. Durante la Settimana Santa i cristiani pregano di fronte a quattordici immagini, dette “stazioni” della passione di Cristo. Le opere di Fernando Botero raccolte per l’esposizione “VIA CRUCIS la pasión de Cristo” rappresentano una svolta nella carriera dell’artista, senza per questo mettere in ombra il tratto originale e peculiare del linguaggio che lo ha reso famoso. E’ possibile ammirare la mostra al Complesso Monumentale Palazzo Reale, Cappella Palatina fino al 30 settembre. Da lunedì al sabato dalle ore 8.15 alle ore 17.40 (ultimo biglietto ore 17.00). Domenica e festivi dalle ore 8.15 alle ore 13.00 (ultimo biglietto ore 12.15).

Schermi
Per il ciclo ESCO (allo scoperto) a cura di Andrea Inzerillo, stasera alle 21,30 allo Spasimo si proietta “Cacciatori sottomarini” documentario girato da Francesco Alliata, Renzo Avanzo, Quintino Di Napoli nel 1947; a ruota, ritorna sullo schermo “Hungry Hearts”, film drammatico di Saverio Costanzo, adorato da pubblico e critica. Tratto dal romanzo “Il bambino indaco” di Marco Franzoso, Hungry Hearts ha vinto due Coppe Volpi per Adam Driver e Alba Rohrwacher al Festival di Venezia 2014. Jude è americano, Mina è italiana. Si incontrano a New York, si sposano e presto avranno un bambino. Ma Mina si convince che il suo sarà un bimbo speciale che deve essere protetto dall'inquinamento del mondo esterno e per rispettarne la natura bisogna preservarne la purezza. Ingresso libero.

Da gustare
Oggi a Cefalù lo street food incontra la street art ma anche artigianato, prodotti tipici e artisti. Tutto rigorosamente Made in Sicily. Dalle 18 il lungomare Giardina, via Bordonaro, via Mandralisca, corso Ruggero, via Matteotti ospiteranno vari banchi degustazione di aziende locali, mostre ed estemporanee di artigianato artistico, la mostra fotografica “Sicilia Terra d’Amuri e di Biddizzi”. Degustazione gratuita e vendita, mentre alcuni produttori realizzeranno in loco prodotti esclusivi secondo le antiche tradizioni: dalla mozzarella fresca al polpo bollito, dal pani cà meusa ai cannoli, dal panino panelle e crocchè ai torroni. Attenzione ai presidi Slow Food, spazio ai giovani musicisti e agli artisti di strada.

Appuntamenti
Stasera dalle 16 fino all'alba , il G.A.L. Metropoli Est e gli Amici di San Felice organizzano una passeggiata dalle case Scialabba di Trabia fino all'Eremo di San Felice nella riserva naturale di Pizzo Cane, Pizzo Trigna e Grotta di Mazzamuto. Appuntamento in contrada Sant’Onofrio a Trabia, presentazione dei cataloghi Gal Metropoli Est e
Sentieri di San Felice; poi in cammino lungo il sentiero “Vausu Russu”. All'arrivo all'Eremo cena e proiezione video "Ladri di aquile" di Giuseppe Festa e Massimo Piccioli; liberazione di uccelli a cura della Centro di Ficuzza. Osservazione del cielo con telescopi, e arpa celtica di Rosellina Guzzo. Gratuito. Indispensabile prenotare: 3343375053

-
Geraci Siculo nel weekend piomba nel medioevo per la XXVII edizione della Giostra dei Ventimiglia, nei vicoli del piccolo borgo madonita. Preludio stasera alle 22 con “U Conti Cumanna”, percorsi rievocativi di ambienti e vita medievale. Un centinaio i figuranti saranno impegnati nella ricostruzione storica. Domani alle 10 gli sbandieratori di Caccamo per l’annuncio dell’inizio della Giostra, alle 10,30 il Castello dei Ventimiglia ospiterà uno spettacolo di simulazione di caccia con il falco, a cura della scuola siciliana di falconeria a cavallo. Alle 12,30 il piazza del Popolo il giuramento, davanti al sindaco di Geraci Siculo, Bartolo Vienna, dei cavalieri. Alle 15 parte il corteo.
-
Stasera alle 21 a Terrasini verrà intitolata una piazza ad  Enzo Randisi, che qui aveva scelto di trascorrere gli ultimi anni di vita. Il Comune e l'assessore al turismo Rosa Maria Viviano hanno accolto l'idea di Angelo Butera. La cerimonia sarà seguita da una grande festa della musica alla Villa a mare dove Riccardo Randisi, figlio di Enzo e musicista anche lui, dirigerà una grande jam session. Arriveranno musicisti e amici di Randisi da tutta la Sicilia. Oltre 50 jazzisti che onoreranno in musica il grande Enzo.  Dal prossimo anno sarà proprio Riccardo a dirigere il Randisi Festival a Terrasini. L ingresso ė libero

Da leggere
Stasera alle 17,30 in piazza Finocchiaro Aprile a Petralia Sottana, saranno presentati l'ultimo romanzo di Riccardo Arena, "Anche oggi non mi ha sparato nessuno" e il libro di Cinzia Zerbini, “Sguardarsi, il caleidoscopio di Oz” (Torre del Vento Edizioni). Con gli autori interverranno Leonardo Agueci, procuratore aggiunto di Palermo; il sindaco Santo Inguaggiato e  Mario Li Puma, presidente de Il Petrino. Modera l'incontro la giornalista Elvira Terranova. Alle 21,30 in piazza Umberto I, “Il bello e il brutto e lo show”, spettacolo di giocoleria e teatro di strada del Circo a Palla
 
MESSINA
Da vedere
Fino al 30 settembre Lipari ospita la mostra “Eolie 1950-2015. Mare Motus” allestita nella ex Chiesa S. Caterina. A cura di Lea Mattarella e Lorenzo Zichichi, l’esposizione è l’ultimo step di un grande progetto comunitario biennale - Mareolie - concepito dall’architetto Michele Benfari (già direttore del Museo archeologico) e dall’archeologa Maria Clara Martinelli per valorizzare in chiave contemporanea l’area fortificata del Castello, già sede del prestigioso Museo Bernabò Brea.  Ingresso gratuito. Orari 10-19: aperto tutti i giorni.

RAGUSA
Da vedere
È il Guccione più intimo e familiare, quello di “Piero Guccione. Amori” in mostra a Scicli (Rg) negli spazi del movimento “Vitaliano Brancati” dal 9 agostoe fino all’8 settembre (in Via Mormino Penna, ingresso gratuito). Un’esposizione curata dallo storico dell’arte Paolo Nifosì e dedicata ai pastelli meno conosciuti o addirittura inediti di Piero Guccione, doni del grande maestro alla sua compagna, Sonia Alvarez, o agli amici più cari e fraterni in occasione di compleanni e anniversari. Sessanta opere dal soggetto delicatissimo e di piccolo formato - come brevi poesie - che per un mese intero escono dagli spazi privati, le case degli “amici di Piero”, per essere condivise con il grande pubblico di appassionati, desiderosi di ammirare l’arte del maestro. Dopo Modica, anche Scicli, città natale di Guccione, vuole rendere omaggio ai suoi 80 anni con questa mostra organizzata dal Movimento “Vitaliano Brancati” e dall’Amministrazione comunale grazie alla collaborazione di numerosi sponsor. “Piero Guccione. Amori” sarà visitabile a Scicli fino all’8 settembre tutti i giorni, dalle 10 alle 13 e dalle 16.30 alle 24. Ingresso gratuito. Orari: tutti i giorni 10-13 e 16.30-24.

CATANIA
Da sentire
In Sicilia e Calabria i fan del “Re del Pop”, sua maestà Michael Jackson, sono in gran fermento per l’appuntamento di oggi  con il Jackson’s Friends Tribute, la spettacolare festa di compleanno che Etnapolis da sette anni dedica alla popstar più famosa del pianeta. Una grande kermesse di musica e danza che vedrà sulla scena notturna del Lungolago di Etnapolis, a Belpasso (Ct), il ballerino Rino Puleo – official performer del “Re del Pop”, scomparso prematuramente nel 2009 – accompagnato dal corpo di ballo della scuola “Performance” le cui coreografie, ispirate ai video originali dell’artista statunitense, sono curate da Sina Borrata.Guest star del JFT 2015 di Etnapolis sarà il ballerino Bill Goodson, che ha avuto il privilegio di far parte del corpo di ballo della popstar in occasione delle riprese del video “Beat It”. Lo spettacolo, gratuito, comincerà dalle 18 e sarà presentato dal giornalista e conduttore Salvo La Rosa.

© Riproduzione riservata

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X