Venerdì, 19 Agosto 2022
stampa
Dimensione testo

Calcio

Home Foto Calcio L'Ucraina batte la Scozia e si avvicina ai mondiali: felice Zelensky

L'Ucraina batte la Scozia e si avvicina ai mondiali: felice Zelensky

Un bel passo verso i Mondiali di calcio per l’Ucraina del calcio. Mentre in patria si continua a combattere, all’Hampden Park-di Glasgow la Nazionale gialloblù ha superato 3-1 i padroni di casa della Scozia, regalando una momento di gioia, seppur solo sportiva, ai suoi tifosi. A guidare gli ucraini alla vittoria e quindi alla finale playoff con il Galles domenica prossima, due giocatori simbolo per le loro plateali prese di posizione contro il conflitto, Andrij Yarmolenko e Roman Yaremchuk.

Il presidente ucraino ha commentato con soddisfazione la vittoria della squadra. «Ci sono momenti - ha detto Volodymyr Zelensky  - in cui non servono molte parole! Solo orgoglio! Grazie ragazzi! Due ore di felicità a cui non siamo abituati». Inevitabile il richiamo alla guerra in corso. «Sono andati, hanno combattuto, hanno perseverato e hanno vinto perché ucraini! Una gioia per i nostri militari, per tutto il nostro Paese. Stiamo tutti combattendo, ognuno sul proprio fronte», ha dichiarato Zelensky su Telegram.

L'Ucraina ha bloccato il risultato nel primo tempo al minuto 33: ci ha pensato Yarmolenko, centrocampista in forza al West Ham, in Inghilterra, capace di emozionare la Premier League tra gol e pianti a dirotto. A raddoppiare ad inizio ripresa (al minuto 49) è stato Yaremchuk, l’attaccante del Benfica che a poche ore dallo scoppio della guerra aveva impressionato tutti dopo un suo gol in Champions contro l’Ajax: era la sera del 23 febbraio e il bomber ucraino al gol del 2-2 si tolse la maglia per mostrare la sua canottiera nera con lo stemma di color grigio dell’Ucraina. Stemma che venne baciato più volte dal giocatore per un’esultanza sotto la curva che costò l’ammonizione all’attaccante del Benfica.

Raggiunto il doppio vantaggio, gli ucraini si sono difesi come leoni in casa della Scozia e solo nel finale hanno subito il gol scozzese che ha dimezzato il vantaggio da parte di McGregor (79'). Ha chiuso definitivamente il match nei minuti di recupero Dovbyk (95'). Ora Yaremchuk e compagni si ritroveranno a giocarsi il Mondiale con il Galles sconfitto 2-1 contro la Polonia in Nations League, in campo però senza molti titolari, risparmiati dal ct Page proprio in vista dello spareggio mondiale.

A dare lustro alla grande serata di calcio per l’Ucraina lo stesso pubblico scozzese che a inizio partita ha tributato un autentico boato alla Nazionale gialloblù sulle note dell’inno ucraino. Poco prima all’ingresso in campo tutti i giocatori ucraini si sono avvolti nella bandiera nazionale gialla e blu.

© Riproduzione riservata

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X