Martedì, 18 Gennaio 2022
stampa
Dimensione testo

Tempo libero

Home Cultura Tempo libero Tornare in forma dopo il parto, Anche in Sicilia arriva «Mammafit»

Tornare in forma dopo il parto,
Anche in Sicilia arriva «Mammafit»

Si tratta di un nuovo metodo di allenamento, molto in voga, dedicato a tutte quelle madri che hanno voglia di fare attività fisica senza dover lasciare il piccolo a casa

PALERMO. Tornare in forma dopo il parto, ma senza dover rinunciare alla compagnia del proprio neonato. Ecco l'idea che ha dato vita nel 2010 a un progetto originale e divertente, nato a Milano e in arrivo nei prossimi mesi anche in Sicilia. Si chiama «Mammafit» ed è un nuovo metodo di allenamento dedicato a tutte le neomamme che hanno voglia di fare attività fisica senza dover lasciare il piccolo a casa. Si tratta, infatti, di una ginnastica basata su esercizi di allungamento e tonificazione in cui bimbo, passeggino e marsupio diventano parte integrante della lezione.

«Abbiamo sempre notato una mancanza di programmi post-parto che si prendano cura in maniera naturale e mirata dei problemi delle mamme nel delicato periodo che si apre dopo la nascita - spiega Elaine Barbosa, fondatrice insieme a Monica Taranto dell'omonima Associazione sportiva dilettantistica, affiliata a MSP e riconosciuta dal CONI -. Oltre alla classica ginnastica per tutto il corpo Mammafit include, infatti, numerosi esercizi specifici per il recupero della muscolatura addominale, del pavimento pelvico e per lo stretching della schiena». Il successo del programma è testimoniato dalla grande partecipazione delle mamme in tutta Italia. «Le mie lezioni sono composte da un minimo di dieci fino anche a trenta partecipanti», aggiunge Elaine.

«Passeggino Workout» e «Marsupio Workout» sono i due programmi portanti dell'iniziativa. «La lezione con la carrozzina è adatta sia all'aperto che al chiuso e ha una durata di circa 45-60 minuti - spiega l'istruttrice -. Dopo il riscaldamento, si passa alla fase di tonificazione per le gambe. Ad ogni spinta del passeggino sul posto, corrisponde un movimento specifico degli arti inferiori che andrà a lavorare una certa fascia muscolare. Se la lezione è tenuta in un parco, tale fase può essere intervallata con periodi di camminata veloci. Per le braccia, invece, vengono utilizzati gli elastici. È prevista poi una fase di allenamento a terra su un tappetino per gli addominali. In questo caso il bimbo, a seconda dell'età, può essere tolto dal passeggino e posizionato accanto alla mamma». La ginnastica con il marsupio, invece, in fatto di ritmo e impostazione tiene in considerazione lo sforzo che le mamme devono compiere per sostenere il peso del bambino che viene scaricato sulla schiena e sul bacino. «Per i piccoli, il marsupio rappresenta un posto ideale perché ritrovano il calore e il contatto con la mamma - aggiunge Elaine -. Il loro peso costituisce la resistenza con la quale si lavorerà per gli arti inferiori. Per gli esercizi a terra, invece, il bimbo viene posizionato sul petto o addome della mamma per prolungare il contatto».

Oltre ai benefici fisici come il miglioramento della circolazione sanguigna, l'aumento della coscienza corporea, la diminuzione dello stress e un aiuto nel controllo del peso, i corsi Mammafit hanno anche un'alta valenza sociale. «Le mamme si confrontano tra loro - aggiunge Elaine - e sono più incoraggiate a dedicare un'ora a se stesse perché questo non implica togliere del tempo al proprio bimbo». E il benessere è anche psicologico. «Intraprendere un programma di esercizio fisico aiuta, infatti, a combattere la solitudine, nonchè la depressione nei casi più gravi».

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

Correlati

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X