Mercoledì, 05 Ottobre 2022
stampa
Dimensione testo

Sport

Home Sport Marcell Jacobs è campione d’Europa dei 100 metri, prima di lui Mennea nel 1978
ATLETICA

Marcell Jacobs è campione d’Europa dei 100 metri, prima di lui Mennea nel 1978

Sicilia, Sport
Marcell Jacobs ha battuto i britannici Hughes e Azu

Marcell Jacobs è campione d’Europa dei 100 metri. Nella di finale di Monaco di Baviera il campione olimpico con il tempo di 9.95 ha battuto i britannici Hughes argento e Azu medaglia di bronzo.

Marcell Jacobs è il secondo italiano della storia a vincere il titolo europeo dei 100 metri. Il precedente risale a quasi 44 anni fa quando allo stadio 'Evzen Rosicky' di Praga, Pietro Mennea si laureava campione correndo in 10"27. Questa sera a Monaco di Baviera, Jacobs ha vinto con 9"95.

"E' stata una stagione outdoor complicata e difficile, portare una medaglia d’oro a casa è qualcosa che mi dà tanta fiducia e che quel poco lavoro fatto funziona", ha detto Jacobs. "Non sono soddisfattissimo della gara - ha aggiunto il campione olimpico, che sarà ai blocchi anche della 4x100 - Vorrei rivederla, in semifinale mi sembra di aver corso meglio e in finale ho sentito un pò di tensione, però siamo arrivati davanti a tutti e questo è l’importante". Prima della semifinale, Jacobs ha avuto un problema al polpaccio: "Per fortuna una semplice contrattura che mi ha permesso di correre".

Italia 7 volte sul podio n 84 anni

La prima medaglia l’argento di Orazio Mariani a Parigi nel 1938, la settima, lo stupendo oro di Marcell Jacobs a Monaco di Baviera 2022. In 84 anni l’Italia è salita sette volte sul podio dei 100 metri ai Campionati europei, due volte sul gradino più alto nel 1978 con Pietro Mennea che vinse in 10"27 e oggi con Jacobs, il ragazzo con sangue un pò texano e un pò gardesano essendo nato a El Paso ma poi trasferitosi da piccolo a Desenzano del Garda.
In 84 anni spazio anche al bronzo di Carlo Monti con 10"8 a Oslo nel 1946, all’argento di Franco Leccese con 10"7 a Bruxelles nel 1950, all’argento di Mennea con 10"34 a Roma nel 1974, e all’argento di Pierfrancesco Pavoni con 10"25 ad Atene nel 1982.
Per la terza volta dal 1938 l’Italia era presente con due atleti nella finale dei 100 metri. La prima nel 1966 a Budapest con Ippolito Giani, quinto, e Pasquale Giannattasio, ottavo, e la seconda a Barcellona 2010 con Emanuele Di Gregorio, settimo, e Simone Collio che non arrivò al traguardo.

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

Correlati

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X