Martedì, 28 Settembre 2021
stampa
Dimensione testo

Sport

Home Sport Vela, dopo lo stop per il Coronavirus torna la regata d'altura Palermo-Montecarlo
XVI EDIZIONE

Vela, dopo lo stop per il Coronavirus torna la regata d'altura Palermo-Montecarlo

vela, Sicilia, Sport
La manifestazione del 2019

Nel 2020 si è fermata a causa del Coronavirus, quest'anno la regata d’altura Palermo-Montecarlo è pronta a tornare. Si partirà dal Golfo di Mondello il 21 agosto alle 12. Alla manifestazione giunta alla XVI edizione e organizzata dal Circolo della Vela Sicilia con la collaborazione dello Yacht Club de Monaco e dello Yacht Club Costa Smeralda, si sono già iscritti diversi equipaggi fra i quali spicca quello degli armatori Guido e Adalberto Miani con l’imponente Arca SGR del Fast and Furio Sailing Team di trenta metri di lunghezza lo con skipper Furio Benussi.

"Accogliamo con entusiasmo l’iscrizione di Adalberto e Guido Miani - dice il presidente del Circolo della Vela Sicilia Agostino Randazzo - sono amici veri della regata e del Circolo della Vela Sicilia, nonché rappresentanti dello Yacht Club de Monaco, con cui abbiamo il piacere di collaborare attivamente proprio in occasione della Palermo-Montecarlo. Poterli annoverare tra i partecipanti, con una barca che punterà ad aggiudicarsi la vittoria in tempo reale, è davvero una bella notizia. Ed è senza dubbio anche uno stimolo per gli altri armatori che in queste settimane stanno pianificando il ritorno alle regate: li aspettiamo a Palermo, a metà agosto, per vivere assieme un’edizione della Palermo-Montecarlo che tutti noi appassionati di vela d’altura attendiamo con entusiasmo".

La Palermo-Montecarlo, tappa del Campionato Italiano Offshore della Federazione Italiana Vela e dell’IMA Mediterranean Maxi Offshore Challenge, si svilupperà lungo una rotta di circa 500 miglia che prevede il passaggio obbligatorio alle Bocche di Bonifacio, prima di scegliere se lasciarsi la Corsica a destra o a sinistra nella risalita verso l’arrivo fissato davanti al Principato di Monaco.

In palio, oltre ai premi di classe, il Trofeo Angelo Randazzo per la vittoria overall nel Gruppo più numeroso tra ORC e IRC, e il Trofeo Giuseppe Tasca d’Almerita per il primo scafo sul traguardo in tempo reale (con record da battere fissato da Esimit Europa 2 con il tempo di 47 ore, 46 minuti e 48 secondi).

© Riproduzione riservata

TAG:

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X