Martedì, 01 Dicembre 2020
stampa
Dimensione testo

Sport

Home Sport Ciclismo, Nibali: "Anno interlocutorio, davvero strambo. Fatto qualche sbaglio"
MESSINESE

Ciclismo, Nibali: "Anno interlocutorio, davvero strambo. Fatto qualche sbaglio"

ciclismo, Vincenzo Nibali, Sicilia, Sport
Vincenzo Nibali

"È stato un anno interlocutorio, talmente strambo per me che io non lo prenderei per oro colato. Il Giro non è andato secondo le aspettative, non c'è dubbio. I giovani hanno gestito meglio una stagione così, non solo nel ciclismo". Lo ammette, in un’intervista a 'La Gazzetta dello Sport', Vincenzo Nibali, campione siciliano della Trek-Segafredo che domani compirà 36 anni.

"Non è un’età tale che uno è da buttar via, nonostante quello che possono scrivere i leoni da tastiera - sottolinea lo 'Squalò, vincitore in carriera di due Giri d’Italia, un Tour de France e una Vuelta a Espana - La chiave è la voglia che si ha, e il divertimento che si prova ad andare in bicicletta. Poi, quest’anno qualche sbaglio è stato fatto. Dove? Nella preparazione, nell’avvicinamento. A Paolo (Slongo, ndr) l’ho detto chiaro e tondo: tornassi indietro, non avrei fatto due ritiri in montagna, ma uno solo. E avrei inserito qualche gara in più".

"D’altronde - ha proseguito Nibali, che ha in bacheca anche due Giri di Lombardia e una Milano-Sanremo - con la squadra si è deciso per un programma italiano. Per dare risalto alle nostre gare, cosa giusta, e per non 'mescolarci' con gli altri corridori a causa del Covid". ITALPRESS

© Riproduzione riservata

TAG:

PERSONE:

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X