Lunedì, 22 Aprile 2019
SERIE C

Il Trapani non si ferma e sbanca anche Siracusa: i granata vincono 2-1

Determinazione, saggezza, grinta e buone trame di gioco per il Trapani vincente a Siracusa (1-2). Una prova di superiorità che la dice lunga sul ruolo che può recitare la formazione di Italiano fino alla conclusione del campionato. Il Trapani, in completo nero al De Simone, fà tutto molto presto e passa al 6’ con il francese Nzola che sfrutta un regalo della formazione di casa e rende felici i tifosi granata assiepati in Curva. E’ il portiere Crispino a regalargli un pallone controllato male del quale se ne appropria il giocatore di colore per depositarlo in rete.

Il Siracusa cerca la reazione ma non riesce ad impensierire la guardinga difesa ospite. Al 25’ ottima occasione per il locale Tiscione che in area da pochi passi non riesce a dare la giusta forza alla sfera di cuoio permettendo l’intervento facile al guardia pali trapanese. Due minuti dopo, và a terra Cognini ma è evidente che non c’è fallo. I siracusani molto volenterosi riescono a trovare il pari al 40’ con l’intraprendente Catania liberato bene su tattica da punizione. Il giocatore si trova tutto solo davanti a Dini e lo batte. Nella ripresa il Trapani schiera l’ex aretuseo Franco, poi al 51’ il tecnico Italiano inserisce l’esterno Fedato, nuovo arrivo dal Foggia. Tre minuti più tardi il Trapani si scatena e raddoppia con Ferretti. L’esterno destro spara dalla distanza con la palla che và a colpire il palo, la sfera gli torna sui piedi, stessa fiondata sul lato opposto che batte il portiere azzurro il quale nulla può fare ed è vantaggio granata.

Al 57’ è sempre Ferretti ad impegnare Crispino dalla stessa posizione del gol. Al 60’ il Siracusa inserisce Vazquez e Talamo. Al 72’ nel Trapani entra Girasole per Aloi. Al 73’ è Vazquez a sparare dalla destra con Dini che risponde in maniera imperiosa. Poi è Talamo a sfiorare il pari spedendo fuori da distanza ravvicinata. Al 77’ Italiano mette dentro Mulè per Scognamillo ed Evacuo al posto di Nzola (ammonito mentre esce dal campo). Nello schieramento trapanese non cambia nulla. I granata cercano di abbassare i ritmi della partita. All’89’ è Taugourdeau a inviare in porta ma il tiro è centrale. Il Siracusa si distende in contropiede ma non fà male.

Al 92’ il siracusano Catania viene espulso per doppia ammonizione. Allo scadere Evacuo incredibilmente manda sui piedi del portiere aretuseo la palla della terza rete granata che bene aveva rubato Ferretti. Poi arriva il triplice fischio di una gara intensa che il Trapani ha condotto in maniera magistrale rispetto a quella giocata mercoledì a Lentini. E’ un successo importante per la formazione di Italiano che ha fatto vedere di avere gli attributi necessari per vincere anche le gare in trasferta.

 

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X