Sabato, 08 Maggio 2021
stampa
Dimensione testo

Sport

Home Sport Ultrà interista morto, Salvini: "Chiudere gli stadi è la risposta sbagliata"
CALCIO

Ultrà interista morto, Salvini: "Chiudere gli stadi è la risposta sbagliata"

inter napoli, muore tifoso interista, Matteo Salvini, Sicilia, Sport
Il ministro dell'Interno, Matteo Salvini

"Chiudere gli stadi e vietare le trasferte condanna i tifosi veri, che vanno distinti dai delinquenti, ed è la risposta sbagliata". Lo ha detto il ministro dell'Interno, Matteo Salvini.

"Certe partite di calcio non si giocheranno più in notturna, quelle più a rischio si devono giocare alla luce del sole e con elicotteri che possano controllare i delinquenti", ha detto il ministro dell'Interno, Matteo Salvini, a margine di un appuntamento nella sede della Direzione Anticrimine a Roma.

Salvini ha sottolineato che al tavolo sull'argomento, in programma ad inizio anno, "proporrò che certe partite non si giochino più in notturna".

Critiche dall'opposizione, in particolare dal Pd. "Ora tutti a condannare le bande di #ultras. I loro cori razzisti, le aggressioni, la violenza contro le forze dell'ordine. Bene. Peccato che il ministro dell'Interno era andato a omaggiarli, questi #ultras, appena dieci giorni fa", lo scrive, in un tweet, l'ex premier Paolo Gentiloni.

"Per risolvere il problema della violenza fisica e di quella verbale (nel calcio, ndr) è sceso in campo il ministro dell'Interno, Salvini che ha promesso di convocare i tifosi a un tavolo al Viminale - scrive su Fb Matteo Renzi, senatore Pd -. Sono un uomo delle istituzioni e dunque penso che il ministro dell'interno abbia il dovere di prendere un'iniziativa su questi temi ma se vuole essere utile il ministro Salvini deve recuperare credibilità. I cori razzisti fanno schifo sempre e Salvini dovrebbe ricordarlo visto che qualche anno fa quei cori li intonava lui, contro i napoletani".

"Chi ha condanne per droga e per violenza va isolato, non abbracciato come ha fatto invece Salvini qualche settimana fa Salvini è il responsabile della nostra sicurezza, della sicurezza di tutti - aggiunge l'ex premier -. Abbracciare pregiudicati, cantare cori razzisti non è degno di un ministro dell'interno. E non basta mettersi ogni giorno una maglietta delle forze dell'ordine per ispirare sicurezza. Abbiamo capito che Salvini è un influencer professionista sui social, ma qualcuno dovrebbe ricordare a Salvini che è anche il Ministro dell'Interno".

© Riproduzione riservata

PERSONE:

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X