Venerdì, 14 Maggio 2021
stampa
Dimensione testo

Sport

Home Sport Nadal è tornato in cima, lo spagnolo per la quarta volta numero 1
TENNIS

Nadal è tornato in cima, lo spagnolo per la quarta volta numero 1

Nadal numero uno, Sicilia, Sport
Rafa Nadal

NEW YORK. Rafa Nadal è tornato re: dopo oltre 3 anni dall’ultima volta adesso è ufficiale, il mancino spagnolo è in vetta alla classifica del tennis mondiale, dopo aver scalzato Andy Murray costretto la scorsa settimana a dare forfait al torneo di Cincinnati.

Ritorno al passato dunque per uno dei tennisti più vincenti di tutti i tempi che aveva capeggiato la classifica mondiale per tre volte: dal 18 agosto 2008 al 5 luglio 2009, dal 7 giugno 2010 al 3 luglio 2011 e dal 7 ottobre 2013 al 6 luglio 2014.  Una riconquista del trono che parte da lontano, dopo che Nadal aver dominato insieme a Roger Federer il circuito negli ultimi 13 anni (15 titoli del Grande Slam conquistati su 22 finali disputate). Il maiorchino aveva terminato il 2015 al quinto posto della classifica senza aver vinto né un Grande Slam né un Masters 1000. Il suo 2016 era stato contrassegnato sì dall’oro olimpico in doppio ma anche da un infortunio che gli aveva fatto saltare tutta la stagione su erba. Ma Rafa è ripartito alla grande in questa stagione arrivando in finale agli Australian Open dove ha perso contro il nemico di sempre, Federer.

E il sapore d’antico era tornato anche nel secondo Masters 1000 dell’anno - quello di Miami - che aveva registrato una nuova vittoria dello svizzero sullo spagnolo.  Il meglio per Rafa doveva però ancora venire: decimo titolo a Montecarlo e Barcellona, quinto a Madrid, e soprattutto la 'Decimà al Roland Garros. Unico incidente di percorso per il 're della terra battutà la sconfitta nei quarti agli Internazionali d’Italia ad opera dell’austriaco Dominic Thiem. Dopo aver saltato il Queen's, lo spagnolo è tornato a Wimbledon dopo due anni dove si è arreso agli ottavi di finale dopo un match-maratona al lussemburghese Gilles Muller. Fuori al terzo turno a Montreal, Nadal è stato sconfitto la settimana scorsa a Cincinnati ai quarti di finale dall’australiano Nick Kyrgios ma ormai il trono era stato riconquistato.

«Il numero 1 del mondo è la conseguenza di buoni risultati dichiara il suo coach Francisco Roig - Sin da gennaio, Nadal ha avuto un anno spettacolare. E’ molto contento ed è pronto a dare il massimo agli Us Open. New York dà 2000 punti nella classifica Atp che, logicamente sono un bel bottino. Se, dopo gli Us Open, lui e Roger saranno ancora vicini, la storia dice che Federer è il favorito nella seconda parte della stagione, sul veloce indoor e allora per Rafa non sarà facile. Ma io credo che sia capace anche di questo. La cosa più importante conclude Roig - è che tenga accesi desiderio, direzione e passione».

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X