Giovedì, 03 Dicembre 2020
stampa
Dimensione testo

Sport

Home Sport Davis Cup, niente impresa per l'Italia in Belgio: azzurri sconfitti
TENNIS

Davis Cup, niente impresa per l'Italia in Belgio: azzurri sconfitti

CHARLEROI.  Belgio avanti, Italia fuori. Sul veloce indoor dello Spiroudome di Charleroi, i padroni di casa hanno avuto la meglio nel quarto di finale della Coppa Davis ed a metà settembre riceveranno l’Australia per giocarsi la semifinale. Il punto del 3-1 è venuto dal singolare fra i numeri uno delle due formazioni (ma per l’Italia mancava Fabio Fognini), nel quale David Goffin ha battuto Paolo Lorenzi in tre set (6-3, 6-3, 6-2) in un’ora e 51 minuti.

A punteggio acquisito sono scesi in campo Joris De Loore e Alessandro Giannessi, alla prima convocazione. Esordio azzurro in Davis bagnato con una vittoria del mancino di La Spezia, che ha superato Joris De Loore in due set (6-4, 7-6/9) annullando cinque set point nel tie-break. Il punteggio finale si è così fissato su un meno amaro 3-2.
Sabato il doppio azzurro (Simone Bolelli-Andreas Seppi) aveva riacceso le speranze accorciando le distanze, dopo che venerdì il Belgio si era portato sul 2-0 nei match di apertura con le vittorie di Steve Darcis su Lorenzi e di Goffin su Seppi. Illusione durata il tempo del confronto odierno, che ha fatto pendere irrimediabilmente la bilancia dalla parte del Belgio.

Goffin ha tenuto a zero i primi due turni di servizio, mentre Lorenzi è stato costretto ai vantaggi. Il senese per contrastare la solidità dell’avversario ha alternato accelerazioni a colpi rallentati, però all’ottavo gioco non è riuscito ad evitare il break (3-5). E nel game seguente Goffin ha chiuso il primo set dopo 36 minuti. In avvio del secondo, il numero 14 del mondo ha subito spinto al massimo, strappando il servizio a Lorenzi. Nel quarto gioco il belga ha accusato un passaggio a vuoto, perdendo per la prima volta la battuta (2-2). Però l’azzurro, dopo aver mancato una palla del 3-2, ha incassato un altro break che ha indirizzato il secondo set. Goffin non ha più allentato la presa bissando il 6-3 con un secondo break. Il copione non è cambiato nella terza partita: nel quarto gioco, con l’aiuto di un nastro beffardo per l’azzurro, è arrivato il 3-1. Immediato è il contro-break di un caparbio Lorenzi, che però ha perso di nuovo il servizio. Da lì in poi per Goffin è stata tutta discesa, fino al traguardo, con vista sulla semifinale. Nell’altra si affronteranno Francia e Serbia.

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X