Giovedì, 22 Ottobre 2020
stampa
Dimensione testo

Sport

Home Sport Iannone il più veloce a Sepang nei test, Rossi quarto ma felice
MOTOGP

Iannone il più veloce a Sepang nei test, Rossi quarto ma felice

MOTOGP, Sepang, test, Andrea Iannone, Valentino Rossi, Sicilia, Sport
Andrea Iannone

SEPANG. Iannone e Vinales stupiscono con  Rossi in scia, mentre Marquez e Lorenzo restano indietro.  Continuano i primi test della stagione all'International Circuit  di Sepang (secondo giorno di prove): il più veloce è stato il  pilota italiano passato dalla Ducati alla Suzuki capace di  strappare il primato della combinata a Casey Stoner, fulmine  ieri sulla Desmosedici GP17, ma più lento di 'The Maniac'.

Il  collaudatore Ducati oggi non è sceso in pista lasciando il posto  a Michele Pirro.    Il più veloce della combinata si conferma quindi il neo  arrivato nel box di Hamamatsu che a meno di un'ora e 45 minuti  dalla bandiera a scacchi segna già il miglior tempo della  giornata poi abbassato nelle battute finali con un giro perfetto  chiuso in 1'59«452. Iannone e Suzuki dimostrano già un grande  feeling anche dopo il primo giorno di prove terminato al quinto  posto.

Non è più una sorpresa Alvaro Bautista: già ieri nelle  posizioni di vertice, anche nel martedì malese firma il terzo  tempo a 0"766 dal primo; l'intesa con la sua DesmosediciGP  versione 2016 pare essere da vertice. Il pilota spagnolo divide  le due Yamaha ufficiali con Maverick Vinales in scia del numero  29 Suzuki (1'59"858) e Valentino Rossi quarto a circa 0»8 dal  connazionale. Segue al settimo posto un altro ducatista, ma  ufficiale. Andrea Dovizioso termina il secondo giorno di test a  0«989 dal suo ex compagno di scuderia. Il forlivese è stato  migliore dei piloti ufficiali nel giorno di apertura se si  esclude la prestazione fuori quota di Stoner. Alla ricerca del  passo migliore con la nuova moto Jorge Lorenzo: il numero 99  oggi entra nella top ten con l'ottavo tempo lavorando anche a  fondo sulla GP17 e ricucendo in parte la distanza dai piloti di  testa sofferta nel primo giorno.

Per quanto riguarda il campione  del mondo Marc Marquez una giornata passata nelle retrovie con  la sua Honda: alla fine metterà a referto il tempo di 2'00"531  a oltre 1 secondo dalla vetta e che lo ferma al decimo posto  proseguendo però ancora il lavoro sulla nuova RC213V.

Al 18esimo giro il nuovo pentacampione è vittima di un problema  elettronico ed è costretto a spingere la moto oltre le barriere  di protezione ritardando il suo programma della giornata. «È  stata una giornata positiva, mi sentivo meglio e siamo riusciti  a fare tanti giri - afferma Valentino Rossi al termine della  seconda giornata di test - soprattutto siamo riusciti a lavorare  con costanza. Avevamo molto da provare, un nuovo telaio, diverse  soluzioni per l'elettronica e un pò di gomme. Va tutto bene e  siamo abbastanza contenti. Ho provato a fare un time attack, ho  migliorato il mio tempo di ieri e sono in quarta posizione. È  positivo».

© Riproduzione riservata

TAG: , ,

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X