Sabato, 24 Ottobre 2020
stampa
Dimensione testo

Sport

Home Sport Tornati dopo lunghi stop: cadono Federer e Serena Williams
TENNIS

Tornati dopo lunghi stop: cadono Federer e Serena Williams

ROMA. Giornata da dimenticare per alcuni big del tennis come Serena Williams e Roger Federer, costretti ad assaggiare già una sconfitta a soli 4 giorni dall'inizio del 2017. A parziale scusante per entrambi il fatto che erano tornati a giocare dopo un lungo stop.

La statunitense, prima favorita del seeding nell''ASB Classic', torneo Wta International dotato di un montepremi di 250mila dollari in corso sul cemento di Auckland, in Nuova Zelanda, rientrava nel circuito dopo quattro mesi di pausa ed è stata costretta a cedere al secondo turno per 6-4 6-7(3) 6-4, in due ore e 15 minuti, alla connazionale Madison Brengle, numero 74 del ranking mondiale.

Quella vista oggi non è stata certo la miglior Serena - troppo lenta e macchinosa negli spostamenti - mentre è stata brava la Madison ad approfittarne e soprattutto ad annullare ben dieci palle-break su 12. "Sto cercando di pensare ad una parola che non sia oscena - ha detto Serena in conferenza stampa -, ho giocato malissimo: 88 errori gratuiti sono davvero troppi per poter pensare di vincere una partita. Non riuscivo ad abituarmi al vento. L'unico aspetto positivo e che le condizioni a Melbourne saranno molto diverse: diciamo che questo torneo non è stato il test ideale per valutare la mia condizione".

Passando a Federer, quella dello svizzero è una sconfitta che fa preoccupare di meno i suoi tanti tifosi visto che il 35enne fuoriclasse di Basilea era assente dai campi di gioco dallo scorso luglio (la semifinale di Wimbledon persa in cinque set contro Milos Raonic l'ultimo match ufficiale giocato). "King Roger", accolto dalla lunga ovazione dei 13.500 spettatori della Perth Arena, lunga quanto la nostalgia di non averlo visto in campo negli ultimi mesi, lunedì ha superato per 6-3 6-4 il britannico Daniel Evans mostrando di essere in buone condizioni fisiche.

Indicazioni confermate anche dalla sfida contro la giovane stella tedesca "Sasha" Zverev, che non ha deluso le attese: oltre due ore di emozioni e grandi colpi, da ambo le parti, che alla fine hanno visto il non ancora 20enne di Amburgo (li compirà in aprile) imporsi sul campione elvetico dopo tre tie-break: 7-6(1) 6-7 (4) 7-6 (4) il punteggio in favore di Zverev.

Federer, ritornato alla Hopman Cup dopo ben 16 anni (nel 2001 vinse il trofeo in coppia con Martina Hingis), fa coppia con la giovane connazionale Belinda Bencic, che ha superato invece Andrea Petkovic, e i due insieme hanno vinto il doppio misto su Petkovic-Zverev - 4-1 4-2 con il Fast4, un format che prevede un set sarà di quattro game con tie break a cinque sul 3-3 -, imponendosi quindi per 2-1 nella sfida con la Germania. Nell'altro confronto odierno, la Francia di Kristina Mladenovic e Richard Gasquet ha battuto 3-0 la Gran Bretagna rappresentata da Heather Watson e Daniel Evans.

© Riproduzione riservata

TAG:

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X